Archive for the ‘Fiere Festival Presentazioni’ Category

L’edizione 2019 di Portici di carta a Torino a cura di Elena Romanello

3 ottobre 2019

logo_portici

Come è ormai tradizione da vari anni, visto che siamo alla tredicesima edizione, il 5 e 6 ottobre torna a Torino Portici di carta, la kermesse autunnale su libri e editoria che trasforma il centro del capoluogo sabaudo in una gigantesca libreria all’aperto.
I portici di Torino da piazza Carlo Felice a Piazza Castello passando per piazza San Carlo si animano di nuovo con le proposte e i banchi di 150 librai, editori piemontesi e bouquinistes: questi ultimi, del resto, sono in piazza Carlo Felice ogni prima domenica del mese con la fortunata manifestazione Il Libro ritrovato.
I libri sono raggruppati secondo varie aree tematiche: spiritualità, voci di donne, lingue, scienze, fumetti, ragazzi, Oriente, editori piemontesi, gialli, viaggi e altre ancora, con una proposta varia e vasta di libri di ogni genere e per ogni interesse.
Quest’anno si omaggia, come è giusto, Andrea Camilleri, morto pochi mesi fa, uno degli autori italiani che negli ultimi vent’anni ha contribuito di più con i suoi romanzi a avvicinare tante persone alla lettura. Il papà del commissario Montalbano sarà ricordato sabato 5 ottobre alle 18 e 30 presso l’Oratorio di San Filippo Neri in via Maria Vittoria con lo scrittore Antonio Manzini e il critico letterario Antonio D’Orrico.
Negli ultimi mesi è scomparso anche un altro personaggio legato a libri e cultura, che molto ha fatto soprattutto in Piemonte per biblioteche e promozione della lettura: Eugenio Pintore, che verrà ricordato  sabato 5 ottobre a San Filippo alle 11 e 30.
Ma a Portici di carta si augurerà anche buon compleanno a Bompiani, che festeggia i suoi primi novant’anni, con un catalogo che negli anni ha spaziato su autori come Steinbeck, Camus, Malraux, Cronin, Moravia, Eco, fino ad arrivare a Antonio Scurati, fresco vincitore del premio Strega che il 4 ottobre alle 21 parlerà del monumentale M al Circolo dei lettori.
L’altro editore di quest’anno è Terre di Mezzo, un piccolo universo abitato da tanti mondi, con collane come Percorsi, L’Acchiastorie, le Ecofficine e i i Diari dell’Archivio Nazionale di Pieve Santo Stefano.
Quest’anno c’è un altro importante compleanno: i 150 anni delle Biblioteche Civiche torinesi, un luogo di aggregazione culturale, di ricerca, di scoperta, con tanti progetti, come il Bibliobus, che stazionerà per tutto il tempo in piazza San Carlo.
Tra gli altri ospiti che interverranno ci saranno anche Gioele Dix, Fabio Geda e Mario Calabresi.
Un’ottima occasione per parlare e vedere libri, e il week-end dopo il 13 in piazza Madama Cristina altri libri e fumetti con la Fiera del fumetto di Kolosseo.
Il programma completo è nel sito http://www.porticidicarta.it

A Torino un convegno su Edgar Allan Poe a cura di Elena Romanello

25 settembre 2019

Edgar_Allan_PoeSabato 28 settembre a Torino si parla di un maestro della letteratura non solo di genere, padre e antesignano di generi ancora oggi amatissimi come l’horror e il thriller: Edgar Allan Poe.
Rue Morgue, il Centro studi su arte e criminologia, che prende proprio il nome da uno dei suoi racconti più celebri, organizza infatti il convegno: Incubi, crimini e antiche paure. Il mondo di Edgar Allan Poe (1809-1849).
L’evento si svolgerà a partire dalle 14 e 30 presso la nuova sede di Yume edizioni, in via San Quintino 18 C a Torino, a due passi dalla stazione di Porta Nuova e della fermata della Metropolitana Re Umberto.
Vari sono gli interventi previsti. Si inizia con Katia Bernacci di Yume che presenterà il Centro Studi Rue Morgue, nuova realtà culturale non solo torinese.
A seguire Franco Pezzini della Libera Università dell’Immaginario parlerà di  Un palcoscenico per l’Americano Maledetto. Miti, topoi, forme e ossessioni della produzione di E. A. Poe, tracciando quindi un profilo critico e contenutistico delle opere dell’autore, disponibili in italiano in più edizioni e sempre da leggere o rileggere.
L’antropologo Massimo Centini traccerà invece con Il detective: una figura tra scienza positiva e letteratura un ritratto dell’archetipo di una figura che ha avuto tantissima fortuna in tutte le forme di narrazione fino ad oggi e che in fondo è nata proprio con Poe.
Il medico Alessandro Defilippi si confronterà invece con Una logora eleganza”. Normalità e delirio in E. A. Poe, parlando quindi della sua personalità dal punto di vista della malattia e della psicosi.
Per finire il critico cinematografico Enrico Giacovelli esaminerà in Un Poe di cinema. Più di un secolo di film dai Racconti del terrore la vasta produzione di film ispirata, fin dai tempi del muto, alle opere del maestro, con esiti diversi ma da scoprire o riscoprire.
L’ingresso è gratuito, con prenotazione obbligatoria a info@yumebook.it

Una fantastica giornata al Mufant a cura di Elena Romanello

17 settembre 2019

69960505_2184808398313127_7359689373824057344_n

Dopo la pausa estiva, iniziano di nuovo gli eventi al Mufant, Museo del fantastico e della fantascienza, a Torino in via Reiss Romoli 49 bis: sabato 21 settembre si parte verso una nuova stagione con un pomeriggio all’insegna delle nuove voci del fantastico torinese.
Le danze si aprono alle 16 con la presentazione dei due co-fondatori del Museo, Silvia Casolari e Davide Monopoli, della compagna di crowfunding per il Loving The Alien Fest, la festa del Fantastico tra letteratura, cinema, fumetti, telefilm, che nella prossima primavera si svolgerà nello spazio di fronte alla sede del Museo.
Poi si ricorderà Ezio Aprile, appassionato torinese di fantascienza, con Cinzia Aprile che ha donato la sua collezione alla biblioteca del Mufant.
Alle 16 e 30 ci sarà la presentazione di Ciscandra, il romanzo d’esordio della giovane scrittrice Linda Tovazzi, trentina di nascita e torinese d’adozione, un libro illustrato in cui è stata coinvolta anche l’illustratrice . Psicologa e scrittrice, il suo primo lavoro è un bel romanzo illustrato che ha coinvolto l’illustratrice Lavinia Bassi, in arte Ephygenia.
Un’ora dopo, alle 17 e 30, incontro con il torinese Pupi Oggiano, musicista, appassionato di cinema ed esperto di documentari, che presenta il suo film d’esordio La Paura Trema contro, un mix tra fantascienza, horror e thriller condito da ironia, in cui si parlerà dell’uscita in DVD e della novelization di Corrado Artale, edita da Buendia Books. All’incontro parteciperanno Pupi Oggiano, l’autore del libro Corrado Artale, il cast del film guidato dalla protagonista Frankie Converso e Francesca Mogavero di Buendia Books.
Questo è il primo di una serie di eventi, che vedranno nei prossimi mesi tra le altre cose l’inaugurazione dell’escape room horror, il 16 novembre Leiji Matsumoto che terrà a battesimo la statua di Capitan Harlock e il prossimo arrivo nel parco del Fantastico della statua di Sailormoon, protagonista di un sofferto confronto con Goldrake.
Per ulteriori informazioni visitare il sito http://www.mufant.it/informazioni/

Aspettando il Salone a Torino a cura di Elena Romanello

6 settembre 2019

salone_640X427_1

L’autunno letterario a Torino vede grande protagonista la nuova edizione di Aspettando il Salone, con una serie di incontri con autori e autrici a livello internazionale, aperti a tutti e a ingresso gratuito.
Aspettando il Salone è un progetto organizzato dal Circolo dei lettori insieme all’Associazione Torino la Città del libro, con la partecipazione della Scuola Holden, del Consorzio Librai Torinesi Indipendenti, delle Biblioteche civiche, di TorinoReteLibri e delle Case del Quartiere.
La rassegna parte il 10 settembre alle 18, nell’Aula Magna della Cavallerizza Reale di via Verdi, con Jonathan Sabran Foer che parlerà del suo libro Possiamo salvare il mondo prima di cena (Guanda), insieme a Paolo Giordano.
L’11 settembre, sempre alle 18, il Circolo dei lettori ospiterà Salvatore Scibona, statunitense di origini siciliane, che insieme a Fabio Geda parlerà delle sue esperienza come direttore del Cullman Center for Scholars and Writers della New York Public Library e del suo libro  Il volontario (66thand2nd)  che gli ha permesso di essere inserito nella prestigiosa lista dei 20 Under 40 del New Yorker e di essere uno dei finalisti al National Book Award.
Il giorno dopo, sempre alle 18, la Biblioteca Civica Centrale presenterà Valeria Luiselli, nata in Messico, cresciuta in Sudafrica, collaboratrice del New York Times e autrice di Archivio dei bambini perduti (La Nuova Frontiera), oltre che membro della lista Bogotà39, che raccoglie i migliori autori latinoamericani sotto i quarant’anni.
L’America latina è di nuovo di scena il 23 settembre al Circolo dei lettori, di nuovo alle 18, con Daniel Saldaña París, autore della saga familiare, La linea madre (Chiarelettere, sul Messico di oggi.
L’ultimo appuntamento di settembre è il 25 alle 21 alla Scuola Holden con David Nicholls, che presenterà Un dolore così dolce (Neri Pozza), una storia di formazione dove si parla del primo amore e dell’amicizia.
Ottobre vede arrivare il 21 alle 21 al Circolo dei lettori Bret Easton Ellis, vero scrittore di culto, con la sua prima opera di saggistica, È bianco (Einaudi), mentre il giorno dopo l’autore israeliano Eshkol Nevo presenterà la sua autobiografia L’ultima intervista, di nuovo per Neri Pozza, in un luogo che sarà svelato nelle prossime settimane.
Il 23 ottobre sarà la volta di Samantha Schweblin, autrice di fantascienza, paragonata a Shirley Jackson, a David Lynch e alle atmosfere di culto della serie Black Mirror, che terrà due incontri, al mattino in una scuola e al pomeriggio alle 18 per il pubblico, con i dettagli che verranno svelati in seguito.
Il 25 ottobre ci sarà uno degli incontri forse più attesi della stagione, quello con Isabel Allende, una delle autrici più amate di sempre da più generazioni, che festeggerà con i suoi appassionati italiani l’uscita presso Feltrinelli del suo nuovo libro, alle 18 in un luogo ancora da definire.
Un altro autore di culto arriverà a novembre, il 17: Leiji Matsumoto, mangaka giapponese emblematico se non fosse altro per quello che per molti è il suo capolavoro, Capitan Harlock, che festeggia quest’anno i quarant’anni dalla prima trasmissione in Italia, sarà alle 18 alla Scuola Holden, in un evento  in collaborazione l’Associazione Culturale Leiji Matsumoto, parte di una visita torinese e italiana del maestro.
Novembre non finisce qui: il 18 alle 18 ci sarà Amitav Gosh, autore di potenti saghe storiche sul Sud del mondo e sulla sua terra, l’India, con L’isola dei fucili (Neri Pozza), una storia che intreccia India e Italia raccontando l’epopea di un mercante d’arme.
Sempre il 18 alle 21 incontro con André Aciman, per parlare di Cercami (Neri Pozza), il seguito del fortunato Chiamami col tuo nome, un romanzo diventato film per la regia di Luca Guadagnino, vincendo l’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale a James Ivory.
Gli incontri del 2019 si chiudono il 19, con David Grossman, attivista per la questione Israele e Palestina, che parlerà del suo nuovo libro in uscita per Mondadori.
L’ingresso ai singoli incontri è libero fino a esaurimento posti disponibili, con la distribuzione un’ora prima di un tagliando a persona che consente l’ingresso in sala.

Aperte le iscrizioni alla nuova edizione di Incipit Offresi a cura di Elena Romanello

5 settembre 2019

logo(0)

Torna per la quinta edizione Incipit Offresi, il primo talent letterario dedicato agli aspiranti scrittori, ideato dalla Fondazione ECM – Biblioteca Archimede di Settimo Torinese, in sinergia con Regione Piemonte.
Anche quest’anno Incipit Offresi si presenterà come una serie di tappe per scovare nuovi talenti letterari: la partecipazione è gratuita e aperta a tutti, esordienti e non, di tutte le nazionalità e età: per i minori è necessaria un’autorizzazione di un genitori.
Ogni candidato e candidata dovrà presentare le prime righe della propria opera, l’incipit, per un massimo di mille battute con le quali catturare l’attenzione dei lettori, insieme a una descrizione dei contenuti dell’opera.
La sfida avverrà a colpi di incipit in una serie di incontri nelle biblioteche del Piemonte, da settembre 2019 a marzo 2020, con qualche puntata fuori Regione, tipo quella di Roma. Nella scorsa edizione c’erano oltre centoventi candidati, provenienti da varie regioni.
La prima tappa sarà presso la Biblioteca Archimede di Settimo torinese il 19 settembre prossimo: durante ogni incontro gli aspiranti scrittori avranno un minuto di tempo per leggere o raccontare il proprio incipit, inviato in precedenza alla giuria tecnica, che è composta da editori, librai, bibliotecari, lettori assidui e lettori occasionali della biblioteca ospitante.  Dopo il primo minuto giuria e pubblico in sala esprimeranno un giudizio in sala assegnando eventualmente altri trenta secondi all’autore o autrice per continuare l’incipit o il riassunto. Finito il tempo,  la giuria tecnica esprimerà un voto che verrà sommato al voto assegnato dalla Scuola del Libro di Roma per decretare il vincitore.
Per ogni tappa, l’aspirante scrittore o scrittrice che avrà ottenuto il punteggio più alto si aggiudicherà il diritto ad accedere a una delle due semifinali, con la possibilità di arrivare alla finale in programma al Salone Internazionale del Libro di Torino 2020.
Il primo classificato riceverà un premio di mille euro, mentre al secondo spetteranno cinquecento euro. Inoltre, tra tutti i partecipanti finalisti saranno messi in palio  il Premio Calvino, il premio “Indice dei libri del mese” ed eventuali altri premi assegnati dagli editori.
Per iscriversi ci si può registrare al sito  www.incipitoffresi.it fino a esaurimento dei posti disponibili per la tappa scelta.
Incipit Offresi è un modo nuovo per diventare scrittori e per promuovere lettura e scrittura, una scommessa basata su poche righe, un investimento sulle potenzialità dell’autore, ma anche un modo per gli aspiranti autori e autrici di incontrare e dialogare direttamente con gli editori coinvolti nelle varie fasi del progetto, farsi conoscere e raccontare la propria idea. Fino ad oggi sono stati decretati 4 vincitori, uno per ogni edizione, e sono stati pubblicati 40 libri dagli editori.
I recapiti sono http://www.incipitoffresi.itinfo@incipitoffresi.it, e su Facebook  www.facebook.com/incipitoffresi

:: Teatro sull’Acqua: Arona 3-8 settembre Protagonista la Poesia

31 agosto 2019

unnamedDal 3 all’ 8 settembre ad Arona, perla sul Lago Maggiore, si terrà la IX edizione del festival “Il Teatro sull’Acqua”, diretto da Dacia Maraini. Tema di questa nuova edizione è la Poesia.

Il Teatro sull’Acqua è l’unico esempio italiano di produzioni teatrali sull’acqua, e si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d’Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il Teatro sull’Acqua è sostenuto da Comune di Arona, Regione Piemonte, Fondazione CRT e Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”. Il Teatro sull’Acqua è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020, lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

:: “Libri a 180 gradi” Sant’Elpidio a Mare 30 agosto / 2 settembre

30 agosto 2019

Libri

Da oggi 30 agosto al 2 settembre 2019 nel centro storico di Sant’Elpidio a Mare, in provincia di Fermo, si svolge la prima edizione del Festival letterario – Fiera dell’Editoria Libri a 180 gradi.

Padrona di casa e madrina dell’iniziativa la bella e brava Giulia Ciarapica, spesso ospite del nostro blog, marchigiana doc e tra le anime che hanno reso possibile questo Festival letterario. A maggio a Torino, al Salone del libro, ci siamo incrociate ma non siamo riuscite a salutarci, abbiamo rimediato con la presentazione a Milano del suo bellissimo libro, (se l’avete perso fatevi un regalo leggetelo!, merita davvero), e posso garantirvi che è davvero instancabile.

Tornando al Festival, incontri con gli scrittori, mostre d’arte e di fotografia, musica, laboratori per bambini, e tanti blogger letterari a movimentare l’evento, il programma è davvero ricco. Se vi capita passateci e  poi veniteci a raccontare le vostre impressioni, (con qualche foto!). Per il Programma completo vi rimando al sito: Libri 180°.

Se riusciamo, terminato l’evento, strapperemo qualche impressione a Giulia, ora tutti a Sant’Elpidio!

:: 29° China National Book Expo: dal 27 al 30 luglio a Xian

17 giugno 2019

China National Book Expo2

Ci siamo, la prossima settimana dal 27 al 30 luglio si terrà a Xi’an, capitale dello Shaanxi, provincia nord-occidentale della Cina,  la 29° China National Book Expo.

Circa 1000 editori provenienti sia dai quattro angoli della Cina, che appartenenti ai paesi che partecipano alla Belt and Road Initiative (da noi nota come “La Nuova Via della Seta“) si riuniranno nei cinque padiglioni di in un centro espositivo che copre circa 50.000 metri quadrati, con presentazioni e incontri collaterali nelle città di Yan’an e di Tongchuan, sempre nello Shaanxi.

Numerose le attività tra cui un interessante Forum sull’Editoria digitale, e sulla Cooperazione legata alle Belt and Road Initiative.

Sì sa la Cina è un mercato immenso e sembra che i cinesi stiano pian piano scoprendo l’amore per i libri, proprio lo Stato sta incoraggiando ed educando i bambini a prediligere la lettura dei libri come attività da svolgere nel tempo libero. Un segnale sicuramente incoraggiante e positivo, nell’ottica di quell’apertura che tanto si auspica per favorire l’incontro tra paesi e civiltà. E si sa un libro è il migliore ambasciatore che esista.

E sempre in quest’ottica di dare spazio all’editoria per l’infanzia il pezzo forte diciamo della fiera sarà una edizione bilingue, con testo cinese e inglese a fronte, della Saga di Harry Potter , saga già molto amata dai bambini cinesi che così avranno modo di comprenderne maggiormente i testi, ed esercitarsi nello studio dell’inglese.

E dal mio punto di vista molto interessante l’iniziativa della “China Social Sciences Press” che ha pubblicato una collezione di 12 volumi sullo studio del Pensiero del Presidente Xi Jinping sul Socialismo con caratteristiche cinesi, tra cui ricerche e studi redatti dai maggiori esperti, nell’ottica dice Zhao Jianying, presidente della China Social Sciences Press, di portare il discorso politico su un piano accademico per permettere lo studio e l’approfondimento di questi temi sia in Cina che all’ estero.

Tra i libri attesi anche il nuovo romanzo Baia dei sandali di paglia di Cao Wenxuan romanziere e professore dell’università di Pechino, primo cinese a vincere il premio Hans Christian Anderson e il libro, Ancient Poetry Hidden in Traditional Festivals, dello storico Zhang Xuefang.

Ma le sorprese non sono finite, tanti altri sono i libri annunciati, speriamo di vederli tradotti presto anche da noi.

La prima edizione di Vercelli fantastica a cura di Elena Romanello

15 Mag 2019

57024016_2135563863400992_2919017670244302848_nIl Salone del libro di Torino 2019 è terminato, lasciando dentro i suoi visitatori un po’ di nostalgia, ma durante l’anno sono tante le occasioni per confrontarsi con i libri e l’amore per i medesimi.
Una di queste è Vercelli fantastica, la cui prima edizione andrà di scena nella capitale italiana del riso sabato 18 e domenica 19 maggio, presso la libreria Mondadori di via Cavour 4 e il Museo Borgogna. Il festival vuole fare incontrare i lettori e le lettrici di due generi amatissimi oggi e in crescita come il fantasy e lo steampunk con autori e disegnatori, intrattenendo anche i partecipanti più giovani con giochi e attività per avvicinarli al mondo dei libri e della fantasia. Non mancherà uno spazio vendita di libri e gadget, oltre che una gara di cosplay, che inizierà sabato 18 maggio e terminerà con la premiazione del vincitore domenica 19 maggio.
Sabato 18 il grande protagonista sarà Harry Potter, mentre domenica interverranno vari autori.
Si parte sabato alle 10 e 30, con lo smistamento con il Cappello parlante nelle varie case e il club dei duellanti con  Severus Piton e Minerva McGranitt, un evento su prenotazione che costa tre euro. Nel pomeriggio alle 15 un quiz a premi su Harry Potter e alle 17 un incontro con Marina Lenti e Cliff Wright, illustratore ufficiale Harry Potter presso il Museo Borgogna, al costo di otto euro. Alle 18 e 30, premiazione della gara cosplay da parte della giuria popolare, composta da una persona del pubblico, un libraio, un giornalista, un animatore. Per tutto il giorno ci sarà un banco di illustratori, con Paola Camoriano, Mad Max e Ivan Grasso, che venderanno le loro opere per raccogliere fondi per il canile di Borgo Vercelli.
Domenica 19 maggio dalle 10 e 30 MS Edizioni presenta i suoi giochi di ruolo con tavoli di prova per provetti giocatori e La Stanza dei Sogni organizza tavoli per giocatori di ruolo e da tavolo, alle 11 ci sarà il laboratorio di disegno Crea la tua storia Disney con Alessandro Gottardo autore di Topolino, con un costo di tre euro su prenotazione, nel pomeriggio dalle 16
Dario Tonani presenta Naila di Mondo9 con Franco Ricciardello, alle 17 tavola rotonda con Maurizio Ferrero, Antonella Mecenero e Giulia Abbate, autori RiLL con i loro Ana nel campo dei morti, La spada, il cuore, lo zaffiro e La Maledizione, alle 18 Franco Ricciardiello e Giulia Abbate presentano il loro Manuale di scrittura di fantascienza edito da Odoya e alle 19 premiazione della gara di cosplay del giorno da parte della giuria di autori.

:: Liberi di Scrivere al Salone Internazionale del Libro di Torino 2019 – trentaduesima edizione

14 Mag 2019

Salone-del-libro-2019-696x464Per 5 giorni Torino è stata al centro della più importante manifestazione dedicata all’editoria in Italia, e noi di Liberi ci siamo stati. Non potevamo mancare di certo, come i tanti ragazzi arrivati con trolley e zaini al seguito da tutt’Italia: blogger, scrittori, editori, disegnatori quest’anno i giovani sono stata la vera sorpresa del Salone.
Non si può dire che le polemiche pre e post Salone non abbiano rattristato gli animi, ma parte dell’entusiasmo è sopravvissuto, e questo è parte del miracolo che ogni anno si ripete al Lingotto, con crescente numero di visitatori, spazi rinnovati e ampliati (quest’anno l’Oval ha catalizzato molto l’attenzione), e tanti volontari che hanno fatto la differenza, se tutto ha funzionato molto è merito loro.
Io più che vagare per gli stand ho lavorato in Sala stampa, e la tentazione di chiedere l’autografo ai giornalisti è stata grande, ma ho preferito non disturbare.
Che celebrità ho incrociato? vediamo: quest’anno Lagioia non l’ho visto, in compenso ho incrociato Federico Rampini con la sua immancabile camicia a righe bianca e blu, visto la Lipperini mentre faceva vivere il suo programma radio, salutato Giorgio Ballario, un signore d’altri tempi, poi posso morire felice, ho salutato anche Maurizio de Giovanni, dopo tanti anni che ci conosciamo virtualmente, e mi hanno presentato Daniela D’Angelo di Avagliano Editore con cui abbiamo discusso dei racconti di Guido Gozzano.
Poi ho intravisto Gambarotta, Molinari, e tanti adetti stampa tra cui la mitica Carlotta di Las Vegas Edizioni, Tania di Arkadia, Giulio di EO, non stupitevi se li chiamo per nome, ho scoperto che al Salone basta il nome per riconoscersi.
È stato bello dai, faticoso ma bello.
Abbiamo annunciato i 5 finalisti del Premio Biella, ma su quello farò un post a parte. Libri non ne ho comprati, nè ne ho ricevuti, ma in realtà non avevo borse per contenerli, in compenso ho comprato vari gadget tra cui magneti da frigo con il logo di questa edizione e bracciali colorati.  E finalmente ho trovato la custodia per il pass, la conserverò per l’anno prossimo con due nastrini uno giallo e uno bianco.
Il personale della sicurezza è stato impeccabile, attento e professionale ma scherzava visto che per la maggior parte erano ragazzi. È andato tutto bene, nessun incidente, qualche mugugno ma in compenso tutti sembravano stanchi ma soddisfatti.
Dall’Oval ai padiglioni c’era un punto senza passerella un po’ in salita, ho visto un ragazzo in carrozzina farla all’indietro con una certa fatica. Alcuni punti erano davvero stretti e si faceva fatica a passare. Migliorerei l’agibilità per questi ragazzi, che erano tanti quest’anno.
Poi consiglierei di mettere segnaletica guida per terra, con i vari colori per indicare le varie uscite, e i vari padiglioni, era facile perdersi nonostante la segnaletica volante.
Per quest’anno è tutto, appuntamento all’anno prossimo, e porterò più adesivi del blog, magari penne, borse e spillette, promesso.

L’edizione 2019 del Salone del libro a cura di Elena Romanello

4 Mag 2019

Salone-del-libro-2019-696x464

Ormai ci siamo: dal 9 al 13 maggio torna a Torino il Salone del libro, per la trentaduesima edizione, che si svolgerà nei padiglioni 1, 2 e 3 del Lingotto e nell’ampio spazio dell’Oval, con possibilità di entrare e verso via Nizza e verso via Trucco e la stazione Torino Lingotto. Sono annunciati all’interno nuove aree di ristoro e di relax, per visitatori, espositori e professionisti.
Sono confermati sia i grossi gruppi editoriali che le case editrici indipendenti: il padiglione 2 sarà tutto per i lettori più giovani e alle sale conferenze tradizionali si aggiungeranno quelle dell’Oval. Ormai le polemiche sono rientrate e il Salone si conferma l’appuntamento italiano per antonomasia per chiunque ami i libri e uno dei momenti più importanti per lettura e editoria a livello europeo.
La Regione ospite quest’anno è le Marche, che ospiterà gli eventi per il bicentenario dell’Infinito di Leopardi. La cultura straniera ospite sarà quella spagnola e si segnalano anche gli stand di Paesi quali Sharjah, gioiello degli Emirati Arabi, nominata dall’UNESCO Capitale Mondiale del libro 2019, sede della Sharjah International Book Fair, Cina, Cuba, Perù, Romania, Spagna, Svizzera e Stati Uniti.
Anche quest’anno si conferma la partnership tra il Salone e Lucca Comics & Games, la più importante manifestazione italiana su fumetti e cultura nerd, con un suo spazio e vari eventi, tra cui la prima conferenza stampa di presentazione. Inoltre ci sarà la consueta area per Slow Food e gli eventi di Lingua Madre, con le storie delle donne del Mediterraneo e del Sud del mondo.
Tanti i percorsi su cui verteranno gli incontri, da quelli sullo spagnolo alle anime arabe, dallo spazio fumetti a quello sui mondi dell’immaginario, dalle donne alle aree sui mestieri del libro. Vari gli ospiti, con varie conferme e nomi come quelli di Luis Sepúlveda, Giancarlo De Cataldo, Clara Sánchez, Jovanotti, Loredana Lipperini, Neri Marcoré, Valeria Parrella, Colum McCann, Camilla Läckberg, Licia Troisi, Paola e Claudio Regeni, Fabio Geda, Zerocalcare, Michela Murgia, Erri de Luca, Massimo Carlotto, Bernardo Valli, Maurizio Molinari, Roberto Saviano, Massimo Cacciari, Tatiana Bucci, Mimmo Lucano, Alberto Angela, Samantha Cristoforetti, Daria Bignardi, Alessia Gazzola, Kim Rossi Stuart, Sophie Kinsella, Mauro Corona, Rocco Siffredi, Lidia Ravera, Eleonora C. Caruso.
C’è spazio anche quest’anno per la memoria, con vari anniversari: trent’anni fa moriva Leonardo Sciascia, cent’anni fa nascevano Primo Levi e J. D. Salinger, l’autore de Il giovane Holden, venticinque anni fa ci lasciava Kurt Cobain. Inoltre la 001 edizioni omaggerà Héctor Osterheld, autore del fumetto di fantascienza L’eternauta, desaparecido insieme alla famiglia durante la dittatura militare argentina.
Molte case editrici festeggiano anche il loro compleanno in questo 2019: BUR compie settant’anni, Bompiani novanta, Sellerio e Newton Compton cinquanta, E/O quaranta, Lindau trenta, Fazi e Minimum Fax venticinque, Fandango Libri venti, Bao Publishing dieci.
Il Salone del libro è anche Salone Off e coinvolgerà librerie, biblioteche, musei e altri spazi in tutta Torino e nei comuni di Alpignano, Chieri, Chivasso, Giaveno, Ivrea, Moncalieri, Nichelino, Pianezza, Pinerolo, Pino Torinese, Rivalta, Rivoli, San Giorgio Canavese, San Mauro Torinese, Settimo torinese e Villarbasse.
Il Salone del libro è aperto giovedì, domenica e lunedì dalle 10 alle 20, venerdì e sabato dalle 10 alle 21, il biglietto intero costa dieci euro, con varie riduzioni.
Per ulteriori informazioni e il programma completo visitare il sito ufficiale del Salone.

L’Italcon 2019 è a Torino a cura di Elena Romanello

3 Mag 2019

WhatsApp Image 2019-04-21 at 16.43.30Dopo varie vicissitudini si è deciso per quest’anno 2019 di svolgere l’Italcon, uno dei più importanti eventi a livello europeo sul fantastico, a Torino, insieme a Mini Maker Faire e a Vaporosamente, la fiera dello steampunk, di modo da creare un evento che possa coinvolgere target diversi accomunati dall’interesse per il fantastico in letteratura e nella creatività.
Il 4 e 5 maggio, quindi, in via Egeo 18, si potrà quindi assistere a due giorni a tema fantastico, in attesa della prossima convention, che sarà invece a San Marino. Ma c’è da sperare in altri eventi in tema sotto la Mole, sempre con un taglio letterario, oltre ad alcuni appuntamenti al Salone del libro e al Salone Off.
Sabato 4 maggio, dalle 10 e 30 in poi saranno di scena Armando Corridore con Edisonade, Dan Cutali con Steampunk e multiversi a fumetti, Dogen Hepta con Chihaart – La corona viandante, Giulia Massini con a terra sul filo di seta,  Emiliano Mecati e Alessio Seganti con Karma Avverso, Odoya con le sue novità, Augusto Chiarle con  Tuonetar Alla scoperta di un mondo, Mariangela Cerrino con Tra storia e racconto, Davide del Popolo Riolo e Silvio Sosio con Übermensch, Il superuomo ariano 70 anni dopo, di nuovo Silvio Sosio con  I mondi di Jack Vance, un ricordo di Giuseppe Lippi e del suo lavoro per Urania e Dario Tonani con Naila di Mondo9 . La giornata si chiuderà alle 18 e 30 con la consegna del Premio Italia, per cui si è svolta un’apposita votazione con i soci dell’Italcon.
Domenica 5 maggio, alle 9 l’assemblea dei soci Italcon e  a seguire altri interventi, con  Maurizio Matassi e Ambra celeste, Anna Pullia con  Penny steampunk III, Annarita Guarnieri che parlerà del cult The Orville, Adriana Comaschi con  La Rajetta, Marino Solfanelli e Chiara Nejrotti con Dimensione cosmica, un dibattito sulla Sword & Sorcery in Italia, il programma delle Edizioni della Vigna e Caterina Mortillaro con il suo , Cicerone, Memorie di un gatto geneticamente modificato.
Il programma completo è nel sito Fantascienza.com.