I Collaboratori

Giulietta Iannone è nata a Milano nel 1969. Dopo la Laurea in Scienze Politiche, indirizzo Internazionale, con tesi di ricerca in Storia Moderna e Contemporanea dell’ Asia, ha collaborato alla stesura dei testi di carattere storico e antropologico del libro fotografico “Time Stamps: The Forgotten China” (Restless Travellers Publishing, 2009). Gestisce l’archivio storico delle foto scattate in Cina, Corea e Giappone dal 1900 al 1905 del fotografo Luigi Piovano. Ha redatto articoli accademici su Nuova Storia Contemporanea, Nuova Rivista Storica e Historia Magistra su tematiche relative alla storia contemporanea e alla geopolitica. Ha collaborato con alcune testate online come Shenoir, Linsolito, Sugarpulp, Il Recensore, ViviShanghai.com, IbnBattuta.tour, e Poetarum Silva e pubblicato diversi racconti fra cui “Incomunicabilità, (Enrico Fuochi, 2010), “Tutto cominciò con un Cinzano” (Italian Noir, 2011), “Contaminazioni” (Editore Associazione Culturale Galaxy, 2011) e “1943” (Lite Atlantis, 2012), “Mastro Lindo” (Delmiglio editore, 2014). Ideatrice, co-fondatrice e dal 2007 Editor-in-Chief del blog letterario Liberi di scrivere.

Elena Romanello Torinese, classe 1968, si è laureata in lettere moderne con il professor Marziano Guglielminetti e si è poi specializzata in giornalismo e biblioteconomia. Collabora con svariati giornali on line e cartacei, oltre che con Liberidiscrivere, scrivendo in particolare di cultura, dalle recensioni di libri alla segnalazione di eventi. Inoltre presta la sua opera presso le Biblioteche civiche torinesi, il Mufant Museo della fantascienza di Torino dove sta allestendo una biblioteca in tema, lo Spazio donna della Cascina Roccafranca e il Centro di documentazione del Circolo culturale Maurice. Ha pubblicato tre saggi sugli anime giapponesi, rispettivamente su Candy Candy, Capitan Harlock e Sailormoon, per la casa editrice Iacobelli, i due romanzi fantasy Le eredi di Bastet (Anguana) e L’immortalità della sirena (Teke), una Guida alle librerie indipendenti di Torino, il saggio Il mondo di Lady Oscar per Anguana di nuovo e Buffy e Angel il senso della vita secondo cacciatrici e vampiri di prossima uscita per Solfanelli.

Viviana Filippini è nata ad Orzinuovi (Bs), laureata in Dams (Cinema e audiovisivi-Lettere e Filosofia) all’Università Cattolica di Brescia. È giornalista pubblicista e collabora dal 2007 con il quotidiano «Giornale di Brescia» come corrispondente esterno. Scrive di libri su blog letterari e culturali (Liberi di scrivere, Sul romanzo, Art in Pills sul portale Cultora). Ama leggere, scrivere, la musica, l’arte e la vita da raccontare con la scrittura e a voce. Tiene corsi di scrittura creativa e dedicati ai Classici della letteratura da riscoprire. In passato ha fatto la speaker radiofonica. Ecco alcuni lavori in ambito editoriale per la scrittura e la curatela: – Furio e la Beata Paola Gambara Costa, V.Filippini (testo), B. Mancini (illustrazioni), progetto realizzato da Radio Basilica di Verolanuova e Parrocchia di Verolanuova ebm edizioni, Manerbio 2015, – Racconti bresciani, a cura di V. Filippini, Historica edizioni, 2015 Cesena. – Testo introduttivo, pp.8-9, V. Filippini, in Catalogo Premio Nocivelli. Sosteniamo e diffondiamo l’arte in Italia, V edizione, 2013 Brescia.

Federica Belleri, è nata a Brescia nel 1970. Diplomata perito aziendale. Due figli. Appassionata lettrice, divoratrice di gialli, noir e thriller. I libri, per lei, non hanno età. Quando ne apre uno lo sradica, cercando le sfumature e i sottintesi. Il suo block notes  è colorato e fitto di appunti. Scrive per diversi blog letterari, tra i quali Sugarpulp di Matteo Strukul.  Ha scritto alcuni racconti, due dei quali sono stati pubblicati sull’antologia Racconti Bresciani (I e II edizione), edita da Historica Edizioni. Entrata da pochi anni in questo mondo bellissimo, ha già al suo attivo alcune presentazioni di autori, che lei ama incontrare per condividere emozioni e parole.

Maria Anna Cingolo per tutti è semplicemente Anna. Classe 1993, si è laureata in Lettere Moderne alla Sapienza di Roma, sua città natale, e oggi prosegue gli studi con la magistrale in Editoria e scrittura.
Disordinata e un po’ pedante, poco affettuosa e molto stonata, si considera una femminista nonostante il termine abbia assunto tinte dispregiative; forse anche per questo, Virginia Woolf è tra le sue autrici preferite. Ha un debole per i fumetti (specialmente quelli della Bonelli e Topolino), i rifugi di montagna e le biciclette; come molti di voi, è serie tv dipendente, si droga di cioccolata e gira per casa in calzini. Ha imparato a leggere quando aveva quattro anni e da quei giorni non ha più smesso; a Roald Dahl, Bianca Pitzorno e ad una mamma speciale deve tutto il suo amore per la lettura a cui aggiunge quello, del tutto personale, per il disegno e per le matite.

Lorenzo Romano, classe 1993, è un docente di scuola primaria.
Leccese di nascita e barese d’adozione collabora con la rivista online “Segno Particolare”.
Dopo i primi periodi giovanili caratterizzati dall’approfondimento di autori quali Pirandello, Leopardi, Hugo, Cervantes, dallo studio forsennato di cantautori quali De André, Guccini, Battiato e dal (fortunatamente) breve periodo di illusione politica, entra in un vortice composto da Joyce, Baudelaire, Kafka e Shakespeare fino ad incagliarsi in uno scoglio dal quale non riesce a districarsi: Carmelo Bene.
Si interesse anche di storia, musica classica, teatro e cinema d’autore.
Da sempre appassionato di sport, dedica costantemente parte delle sue giornate all’attività sportiva.
È autore di alcune poesie inedite gelosamente custodite nel suo archivio.

Valeria Gatti. Nasce nel 1978 in un piccolo paese dell’alta Lombardia, ai confini con la Svizzera. Da quando inizia a leggere diventa una assidua frequentatrice di biblioteche. Vive di sogni, ama sua figlia come il fiore ama la terra, ha la capacità di commuoversi più volte al giorno e vorrebbe avere il coraggio di terminare il romanzo al quale lavora da tempo. Oltre alla collaborazione con Liberidiscrivere, si diverte a partecipare a concorsi letterari nazionali.

Eva Dei è nata a Firenze nel 1989. Ha trascorso l’infanzia e l’adolescenza a Scarperia nel Mugello, dove vive la sua famiglia. Nel 2008 si trasferisce a Pisa e si iscrive all’università. Complice la vicinanza al mare e un luogo a misura d’uomo, la città della torre pendente diventa presto il sinonimo di “casa”. Porta a termine due lauree, la prima in Letterature europee per l’editoria e la produzione culturale e la seconda in Letterature e filologie europee. Oggi lavora in una piccola libreria indipendente, dove ogni giorno consiglia libri a lettori accaniti come lei. Altra sua passione sicuramente la cucina. Finora ha coniugato le due cose leggendo libri e sfornando dolci, ma anche scrivendo articoli di letteratura, eventi, cucina e alimentazione in due blog locali, Tuttomodo News e Il Termopolio.

Michela Bortoletto. Nata in provincia di Como nel 1984 e laureata in Scienze dei beni culturali ad indirizzo storico artistico. Lettrice accanita fin dalla tenera età, le sue letture spaziano dalla narrativa contemporanea ai grandi classici, specialmente francesi. I suoi autori contemporanei preferiti sono Paul Auster, Philip Roth e Gabriel Garcia Marquez.

Lidia Popolano, appassionata di neuroetica, vive a Roma, dedicandosi all’attività creativa. Ha scritto e diretto i monologhi itineranti Di notte per i vicoli di Roma antica e Il Grande Cinema per le strade di Roma patrocinati da Roma Capitale e Fondazione Cinema per Roma (2007-2013). Ha pubblicato per 96, rue-De-La Fontaine, il romanzo Come l’impronta di un quadro (2017), Menzione Speciale della Presidenza, Premio Wilde 2019, e 2° Premio, Concorso Poeta per caso 2018. Ha vinto il Premio Nabokov 2018 con la silloge poetica inedita Abitare mura diroccate. È candidata al Premio Comisso 2020 con la raccolta di racconti Rinascite, Algra Ed.

Fabio Orrico vive e lavora a Rimini dove è nato nel 1974. Ha pubblicato le plaquettes L’angolo (2000) e 20 poesie sullo spaesamento (2002), le raccolte di poesie Strategia di contenimento (Giulio Perrone Editore, 2005) e Della violenza (Fara editore, 2017). Insieme a Germano Tarricone ha scritto il thriller Giostra di sangue (Echos edizioni, 2015) e il noir Estate nera (Golem editore, 2017). Per Eroscultura è uscito nel 2016 il romanzo Il bunker in formato ebook. Scrive di cinema sul blog zonadidisagio.wordpress.com e di letteratura su scrittinediti.wordpress.com.

Lucrezia Romussi nasce il 24 ottobre 2000 ad Asti e frequenta il liceo classico. A cinque anni come allieva del grande fotografo, il Maestro Ando Gilardi, è la protagonista di una mostra d’arte, dal titolo lo “Scarabocchio digitale”. Da sempre innamorata dell’arte, in ogni sua forma e manifestazione, soprattutto per quella scritta e filmata realizza vari cortometraggi, alcuni dei quali trasmessi sul canale Youtube “Qualche volta capita” e intervista diversi personaggi televisivi come Ricky Tognazzi, Diego Dalla Palma, Carlo Leva, Ludovico Fremont e Valeria Straneo. In qualità di autrice, realizza, la canzone “Mediterranea”, scrive una sceneggiatura che prossimamente darà origine a uno spettacolo teatrale e gestisce, per un periodo, i social relativi allo sviluppo di una trasmissione di intrattenimento, in onda sulle reti Mediaset. Scrive successivamente un libro dal titolo ‘’I miei primi 14 anni’’. Nel 2016 riceve la menzione speciale per il premio INVES. Le sue letture sono indirizzate a vari generi letterari dal giallo al fantasy e dallo storico all’epistolare.

Davide Mana (Torino, 1967) Tecnico di rilevamento ambientale e geologo, ha studiato a Torino, Londra e Bonn; specializzato in micropaleontologia applicata ed analisi statistica di dati ambientali, ha svolto attività didattica, di ricerca e di divulgazione, ed opera come freelance nel settore privato. Ha collaborato con le università di Torino, Trieste, Parma, Cagliari e Urbino; presso quest’ultima sta lavorando al proprio PhD sulle energetiche alternative e rinnovabili. Si interessa da sempre di scienza e dell’applicazione delle nuove tecnologie alla didattica ed alle scienze naturali, ed è un fautore dell’approccio interdisciplinare e sistemico alla conoscenza. Scrive di scienza e agricoltura per la rivista Barolo & Co. Ha recensito narrativa e divulgazione per LN Libri Nuovi, per L’Indice dei Libri del Mese e collabora come professional reviewer con alcune case editrici americane. Come traduttore, ha tradotto narrativa, saggistica, manuali di fumetti, testi accademici. Ha pubblicato narrativa, saggistica e scenari per giochi di ruolo in Italia, Stati Uniti e Giappone. Nel tempo libero scrive, scatta fotografie, cucina, si interessa di orientalismo. Gestisce un blog in lingua italiana, Strategieevolutive (strategieevolutive.wordpress.com) ed uno in lingua inglese, Karavansara (karavansara.wordpress.com) Talvolta riesce anche a dormire.

Hanno collaborato: Valentino G. Colapinto, Giulia Guida, Natalina Saporito, Federica Guglietta, Nicola Fabio Vitale, Maurizio Landini, Davidia69, Gea Polonio, Stefano Giovinazzo, Riccardo Falcetta, Angélique Gagliolo, Patrizia Catenuto, Federico Sollazzo, Michele Ciardelli, Emanuele Serra, Ippolita Luzzo, Serena Bertogliatti, Alessandro Morbidelli, Manuela Mancini, Massimo Ricciuti, Petra Crociati, Elisa Costa, Diego Di Dio, Gabriella Volpini, Nicoletta Scano, Cristina Marra, Claudio Ughetto, Giovanni Valenti, Gianrico Gambino, Ilaria Mainardi, Floriana Ciccaglioni, Laura Morrone, Lorenzo Mazzoni, Andrea d’Angelo, Alexander Recchia, Nicola Vacca, Greta Cherubini, Lucilla Parisi, Giulia Gabrielli, Elisa Napoli, Daniela Distefano.