Archive for the ‘Premi letterari’ Category

:: Siamo stati nominati al Blogger Recognition Award!

9 novembre 2017

Ho messo il punto esclamativo perchè sono davvero felice. Non sono ormai più un blog emergente, ma la segnalazione consente di far conoscere ai miei lettori altri 15 blog letterari, e questo mi fa molto felice.

Per cui per prima cosa ringrazio Sara di Milioni di particelle e accetto con piacere il Blogger Recognition Award a nome di tutta la redazione.

blogger-recognition-awards

Ci sono delle regole? Certo. Sono semplicissime e rendono possibile dimostrare il proprio apprezzamento per il lavoro di colleghe e colleghi che se lo meritano davvero.

Ecco le regole:

  1. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e inserire il link al suo Blog
  2. Scrivere un post per mostrare il proprio riconoscimento
  3. Raccontare la nascita del proprio Blog
  4. Dare consigli ai nuovi blogger
  5. Nominare altri 15 blogger ai quali vuoi passare il segno di riconoscimento
  6. Commentare sul Blog di chi ti ha nominato e fornirgli il link al tuo articolo (anche sulla pagina Fb)

La nascita di Liberi di Scrivere

Nasce su Splinder nell’afosa estate del 2007. Non avevo bene in mente l’idea di fondare un blog letterario che sarebbe durato negli anni. Ma sapete avevo fatto diverse interviste ad autori noir e polizieschi che amavo moltissimo, tra cui il mitico James Lee Burke, pubblicate su un sito ormai scomparso “Word Factory”. Le raccolsi e le pubblicai sul nuovo blog, all’origine su per giù un contenitore per conservare le tracce di quegli articoli. Poi sono venute le recensioni, e da lì tutto il resto. E ora sono 10 anni di blogging continuativo!

Consigli ai nuovi blogger

Innazitutto benvenuti, nel bene e nel male siamo una grande famiglia, ed è bello così. C’è posto per tutti. Siamo quelli buoni, quelli che mettono a disposizione degli altri la loro grande passione per i libri. Consiglio dunque di esserne consapevoli e di non farsi abbattere dalle avversità. E di ostacoli ne incontrerete! Ma incontrerete anche tante belle persone, forse degli amici, o addirittura l’anima gemella (giuro un’ amica blogger si è appena sposata). Quindi andate avanti, pubblicate articoli, non vi fate demoralizzare dalle critiche anche le più feroci. Siate onesti, sinceri e rispettate a amate i vostri lettori. A volte sono davvero persone fantastiche che ci danno la forza e la determinazione di continuare a fare ciò che amiamo.

Ed ora i Quindici blog:

  1. https://radicalging.wordpress.com/
  2. https://lamelasbacata.wordpress.com/
  3. https://bookcoffeesite.wordpress.com/
  4. https://librinellamente.wordpress.com/
  5. https://sweetbooksme.wordpress.com/
  6. https://girodelmondoattraversoilibri.wordpress.com/
  7. https://ilmestieredileggereblog.wordpress.com/
  8. https://libriviaggianti.wordpress.com/
  9. https://lasaladatediunalettrice.com/
  10. https://lastanza101.wordpress.com/
  11. https://topedabibliotecablog.wordpress.com/
  12. https://lasiepedimore.wordpress.com/
  13. https://nessuncancellonessunaserratura.wordpress.com/
  14. https://rachelsandmanauthor.wordpress.com/?wref=bif
  15. https://lacampanadivetroblog.wordpress.com/

:: La lista dei venticinque romanzi noir candidati al Premio Scerbanenco 2017

7 novembre 2017

noirsito2016

La lista dei venticinque

1. Erica Arosio & Giorgio Maimone
Cinemascope, Tea

2. Biagio Bolocan
Il traduttore, Feltrinelli

3. Luigi R. Carrino
Alcuni avranno il mio perdono, E/O

4. Marco Consentino, Domenico Dodaro, Luca Panella
I fantasmi dell’impero, Sellerio

5. Luca D’Andrea
Lissy, Einaudi

(more…)

:: Vince le prix Violeta Negra 2017: Valerio Varesi con Le fleuve des brumes

10 ottobre 2017
Varesi

actudunoir.wordpress.com

Anche ques’anno si è svolto dal 6 all’ 8 ottobre il premio letterario poliziesco Violeta Negra organizzato da Toulose Polar de Sud, premio che per sua vocazione mette in luce romanzi noir o polizieschi tradotti in francese da una lingua del sud (spagnolo, italiano, greco, turco, portoghese, arabo…).

I sei candidati al premio quest’anno erano:

Santiago Roncagliolo: Peine capitale (Métailié)
Maurizio De Giovanni: Et l’obscurité fut (Fleuve)
Andreu Martin: Société noire (Asphalte)
Valerio Varesi: Le fleuve des brumes (Agullo)
Parker Bilal: Meurtres rituels à Imbaba (Seuil)
Giancarlo De Cataldo & Carlo Bonini: Suburra (Métailié)

con grande piacere segnalo la vittoria di un autore italiano:

Valerio Varesi: Le fleuve des brumes (Agullo) (Il fiume delle nebbie, Frassinelli).

:: Liebster Award 2017

9 settembre 2017

Forse i blog seriosi non partecipano a questo premio, ma noi non siamo un blog serioso, serio sì, ma non serioso. Ci piace giocare. Per cui accettiamo con vivo piacere di essere stati nominati dal blog La campana di vetro per il Liebster Award 2017.

liebster award

REGOLE

1. Ringraziare chi ti ha premiato.
2. Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite.
3. Rispondere alle 11 domande poste dal blog o dai blogger che ti hanno nominato.
4. Scrivere a piacere 11 cose di te.
5. Premiare a tua volta 11 blog.
6. Formulare 11 domande per i blogger che si nomineranno.
7. Informare i blogger del premio assegnato.

Promuovi un blog 

Non è prettamente un blog letterario (parla di cinema) ma a volte anche di libri è Il giorno degli zombi di Lucia. Tutte le volte che lo leggo mi sento meglio. Ha uno stile molto personale e irriverente.

Rispondi alle domande

  1. Cosa ti spinge a seguire un blog? Una sensazione, un colore, un’ idea, se mi innamoro di un blog di solito sono molto fedele, lo seguo negli anni.
  2. Cosa invece, immediatamente, ti fa chiudere il sito? La banalità, l’invadenza, i pop up che si aprono senza controllo, soprattutto.
  3. Ti senti in colpa quando, per noia o per scarso interesse, non riesci a terminare un libro? No, assolutamente, è una delle libertà del lettore abbandonare un libro che non piace.
  4. Team inverno o team estate? Importantissimo. Inverno.
  5. Ci sono periodi in cui senti maggiormente il bisogno di comprare libri? Io per esempio divento compulsiva quando sono triste. No, tutto l’anno, è più una questione economica.
  6. Preferisci acquistare i libri nelle librerie indipendenti o nelle grandi catene? Per motivi di praticità negli store online.
  7. Sottolinei i libri? Matita, evidenziatore, quel che sia. Di solito no.
  8. Qual è il libro che senti ti abbia “iniziato” al mondo della letteratura? Sono tanti, forse da ragazzina Jane Eyre.
  9. Ricordi, invece, il tuo primissimo libro? Sì, non il titolo, ma parlava di due fratellini rinchiusi in una torre per colpa di uno zio cattivissimo.
  10. Dolce o salato? Salato.
  11. Per quale motivo hai deciso di aprire un blog? In origine per raccogliere le interviste che facevo a scrittori stranieri, il primo in assoluto che intervistai fu James Lee Burke.

Undici cose su di me

  1. Amo la Cina e più in generale l’Oriente.
  2. Cucino un ottimo arrosto.
  3. Ho gli occhi verdi.
  4. Cammino tra la natura quasi tutti i giorni.
  5. Amo la natura e gli animali.
  6. Sono stonata.
  7. Non sopporto vedere maltrattare gli anziani.
  8. Adoro Parigi.
  9. Amo la pioggia.
  10. La mia stagione preferita è l’autunno.
  11. Non amo essere fotografata.

Nomino

  1. La lettrice rampante
  2. Mr Ink Diario di una dipendenza
  3. La libridinosa
  4. Giacomo Verri
  5. Bookshighway
  6. Come un killer sotto il sole
  7. Leggere in silenzio
  8. Contorni di noir
  9. L’Oeil de Lucien
  10. La biblioteca di Eliza
  11. Il piacere della lettura

Domande 

  1. Preferisci leggere di giorno o di sera?
  2. Cosa scatta dentro di te quando decidi di iniziare a leggere un libro?
  3. L’autore più trascurato, ma che tu da sempre adori.
  4. Un motivo per cambiare opinione.
  5. Narrativa o Saggistica?
  6. Il più grande scrittore di tutti i tempi.
  7. Ascolti musica mentre leggi, o preferisci il silenzio?
  8. Cosa non sopporti di leggere in un libro?
  9. Hai mai pianto leggendo un libro?
  10. Il film più bello tratto da un romanzo.
  11. La poesia più bella che hai letto. (Citami alcuni versi).

:: Gran Premio delle Lettrici di Elle: Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh (Garzanti)

9 maggio 2013

image003Gran Premio delle Lettrici di Elle
Romanzo dell’Anno 2012
Il linguaggio segreto dei fiori
di Vanessa Diffenbaugh

      (Garzanti)

Premiazione
giovedì 16 maggio, ore 18.30
Boutique Montblanc, Via Roma 104 – Torino
(nell’ambito del fuori Salone)

E’ Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh (Garzanti) il romanzo vincitore della terza edizione del Gran Premio delle Lettrici di Elle, votato da una giuria di 80 lettrici tra 24 titoli in concorso.

Il romanzo verrà premiato giovedì 16 maggio alle ore 18.30, nell’esclusiva boutique Montblanc a Torino, alla presenza dell’autrice, del direttore di Elle, Danda Santini, e della redazione.
Diventato in breve tempo un caso editoriale, il libro racconta la storia di  Victoria, una giovane donna capace di trovare pace e serenità solo quando è a contatto con i fiori, comunicando attraverso di loro le sue emozioni. Una storia che ha saputo arrivare al cuore delle lettrici e toccarne le corde più profonde.
Lanciato dall’edizione francese di Elle nel 1970, il Gran Premio delle Lettrici di Elle, che prevede i romanzi come unica categoria di opere in concorso, è subito apparso totalmente diverso rispetto ai premi letterari tradizionali. Vere protagoniste sono infatti le lettrici. La giuria, rinnovata ogni anno, è composta da 80 donne, scelte dalla redazione di Elle, tutte volontarie e rigorosamente coperte dal più assoluto anonimato. In soli due anni, le richieste di farne parte sono passate da poche centinaia alle 1500 di quest’anno, a conferma del fatto che le donne di oggi sono grandi divoratrici di cultura e buone letture.
Il meccanismo è semplice: la redazione ogni mese seleziona tre romanzi tra le opere letterarie di recente pubblicazione e li sottopone, a turno, alle valutazioni delle lettrici giurate, divise in 8 giurie mensili composte da 10 lettrici ciascuna. Ogni giuria mensile designa un Libro del mese, al quale viene dedicato un focus su Elle e, attraverso il sito e il blog, un dibattito con le altre lettrici, che possono interagire con i loro commenti e seguire  in tempo reale la sfida tra i 24 titoli in concorso.
Insieme al romanzo dell’anno designato dal Gran Premio delle Lettrici di Elle, nel corso della serata verrà assegnato anche il riconoscimento speciale “Nel segno di Grace” istituito per il secondo anno da Montblanc, marchio particolarmente attento alla cultura, in omaggio al personaggio letterario che per grazia, spirito artistico e animo appassionato possa evocare più di altri l’iconica Grace Kelly. La sfida è stata ardua, ma la giuria di qualità formata dai giornalisti della redazione di Elle alla fine ha scelto la piccola Cica, protagonista del romanzo Il negativo dell’amore di Maria Paola Colombo (Mondadori). Cica è una ragazzina fragile ma ostinata, un’anima leggera e coraggiosa che diventa grande con il libro. Sopravvissuta al trauma di una madre che tenta di suicidarsi, cresce lottando, confrontandosi con il mondo, diventando un modello di giovane donna.

Questi gli otto romanzi finalisti che si sono contesi il Premio:

Il male quotidiano di Massimo Gardella (Guanda); La Masnà di Raffaella Romagnolo (Piemme); Così in terra di Davide Enia (Dalai Editore); Esecuzione di Angela Capobianchi (Piemme); Il negativo dell’amore  di Maria Paola Colombo (Mondadori); Da qui a cent’anni di Anna Melis (Frassinelli); La bambina che diceva sempre di sì di Maud Lethielleux (Frassinelli), Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh (Garzanti).

https://liberidiscrivereblog.wordpress.com/2013/05/14/liberi-di-scrivere-intervista-eugenio-gallavotti-vicedirettore-di-elle-e-maria-paola-colombo/