Posts Tagged ‘Serie TV’

Messaggi dal Sottosopra, guida al mondo di Stranger Things di Guy Adams (De Agostini, 2017, ristampa 2019) a cura di Elena Romanello

4 luglio 2019

40252-messaggi-dal-sottosopra-copertina-675x1024Ormai l’attesa è finita, è giunta sugli schermi Netflix l’attesa terza stagione di Stranger Things, serie che ha riunito davanti alla televisione più generazioni, gli ex ragazzi cresciuti negli anni Ottanta di cui hanno ritrovato le atmosfere e i loro figli conquistati da una storia avvincente e non banale, con giovanissimi protagonisti come non accadeva appunto da tanti anni.
Per prepararsi alla visione o affiancarla, De Agostini ripropone la guida non ufficiale Messaggi dal sottosopra Dentro il mondo di Stranger things, scritto da Guy Adams, che presenta un approccio davvero interessante e in linea con lo spirito insolito e di sperimentazione della serie. Una serie che gioca sulla nostalgia, ma mai in maniera solo celebrativa e autoreferenziale, e che omaggia una stagione in cui molti nerd sono cresciuti e oggi raccontano storie rielaborando gli immaginari con cui hanno avuto a che fare.
Il libro parte dal raccontare la nostalgia anni Ottanta, per poi concentrarsi sugli ideatori del serial, Ross e Matt Duffer, sul loro background e sulla gavetta che hanno dovuto affrontare per affermarsi e poi, partendo da ogni episodio, tira fuori spunti e curiosità, citando Stephen King e Steven Spielberg, Tolkien e Dungeons & Dragons, Blade Runner I Goonies, senza dimenticare la musica, da David Bowie ai Clash, i ritratti degli interpreti, tra giovani promesse e vecchie leve,  e alcuni suggerimenti di film da recuperare.
Ogni capitolo si chiude su dei compiti con domande da svolgere e su uno spazio per scrivere appunti sulla serie, un insieme di archetipi e citazioni mai scontato, capace di tenere inchiodati alla sedia e di rilanciare il fantastico in TV visto dagli occhi dei più giovani, eroi per caso alle prese con enigmi, complotti e viaggi nell’impossibile, e con l’incontro con Undici, una delle figure femminili più inquietanti e carismatiche mai comparse in una serie di genere fantastico.
Messaggi dal Sottosopra è un libro per tutti i fan di Stranger things, presenti e futuri, capaci di raccontare in maniera divertente e esauriente i come e i perché di un successo.

Guy Adams, inglese, classe 1976, è scrittore, sceneggiatore e autore, ed è membro fisso tra gli scrittori di storie su Doctor Who, oltre che di Sherlock Holmes Life on Mars. Ha scritto anche romanzi originali di genere fantastico, come la serie Heaven’s Gate. Il saggio su Stranger Things è al momento la sua unica opera di saggistica.

Provenienza: libro del recensore.

Stranger Things il Sottosopra di Vari (Salani, 2019) a cura di Elena Romanello

30 giugno 2019

Stranger Things il SottosopraIn attesa della terza stagione di Stranger Things su Netflix, che sarà disponibile la prossima settimana e si preannuncia come uno dei grossi eventi dell’estate, Salani presenta la prima graphic novel ispirata alla popolarissima serie TV ad essere finalmente tradotta in italiano, Il Sottosopra.
Questa avventura inedita presenta al lavoro uno staff che vede alla sceneggiatura Jody Houser, alle matite Stefano Martino, agli inchiostri Keith Champagne, ai colori Lauren Affe, mentre la copertina è realizzata da Jen Bartel. Nell’edizione italiana si segnala la traduzione di Francesca Mastruzzo e il lettering di Paola Cannatella.
Il Sottosopra permette di fare un bel ripasso della prima stagione di Stranger Things, raccontando una parte di storia che non si è vista, e cioè cosa è capitato a Will dopo che è stato risucchiato in un mondo alternativo durante una partita a Dungeons & Dragons con i suoi amici e cosa faceva mentre da questa parte i ragazzi cercavano di salvarlo, conoscendo Eleven e scoprendo verità inquietanti.
Will è quindi protagonista assoluto in un mondo che sembra tanto quello che ha lasciato ma dove si trova solo, con presenze inquietanti e le stesse cose ma ammantate da un’aria di abbandono, senza possibilità di comunicare.  Una storia da divorare tutta d’un fiato, che restituisce sulla pagina disegnata le stesse atmosfere della serie, uno dei maggiori successi degli ultimi anni per come ha saputo mescolare archetipi sempre validi come la paura e voglia di crescere con i cult degli anni Ottanta, con citazioni che sono omaggi non sterili.
Del resto è da tempo che il mondo delle serie TV è connesso a quello dei fumetti, con contaminazioni reciproche e nel nostro Paese sono legami tutti da esplorare e scoprire, qualcosa è già uscito, ma Stranger Things era un universo che era d’obbligo esplorare visto il successo che ha avuto anche da noi. In attesa di nuovi titoli e ovviamente dei nuovi, attesi episodi.
I fumetti ispirati alle serie TV riprendono le atmosfere per raccontare o seguiti con nuove avventure o aggiunte a storie già note, come in questo caso, che fa scoprire cosa è successo davvero a Will nel Sottosopra, un mondo alternativo con cui lui e i suoi amici hanno dovuto e a quanto si sa dovranno ancora fare i conti.

Jody Houser  ha deciso di diventare un’autrice a otto anni e non ha mai cambiato idea. Ha studiato Scrittura creativa all’Emerson College di Boston dove ha fatto una tesi sulle sceneggiature cinematografiche e dal 2006 ha iniziato a collaborare con i webcomics.
Ha scritto tra gli altri Faith per Valiant Comics, Max Ride: Ultimate Flight e Agent May per Marvel e Orphan Black per IDW.  Ha anche collaborato a varie antologie, come Avengers: No More Bullying, Vertigo CMYK: Magenta, e Womanthology. Il suo sito ufficiale è http://www.mindeclipse.com/

Stefano Martino, genovese, dopo aver lavorato per la Modern Video di Stoccarda, nel 1996 inizia a illustrare per la Sergio Bonelli Editore, inizialmente sulla testata di Zona X e, dal 1999, sulle testate di Jonathan Steele e Legs Weaver. Collabora a partire dal 2003 con Drive Magazine e con Unlimited2  su contenuti e grafica di videogiochi. Successivamente si sposta in Spagna dove sperimenta nuove vie della grafica e del fumetto, pur continuando a collaborare con Nathan Never e con la nuova serie di Jonathan Steele, pubblicata dalle Edizioni Star Comics.  El Dragon verde, da lui scritto e disegnato, esce in Italia nell’annuario Altrimondi nel 2006 e in Spagna nel 2007 pubblicato da Aleta ediciones. Nel 2008 inizia la collaborazione con la versione spagnola di Doctor Who. Il suo blog è https://nibercity5555.blogspot.com

Provenienza: omaggio dell’ufficio stampa che ringraziamo.