Posts Tagged ‘Leone editore’

Morte di una strega di Mariangela Cerrino (Leone editore, 2020) a cura di Elena Romanello

10 ottobre 2020

La prolifica e poliedrica autrice piemontese Mariangela Cerrino torna con un nuovo romanzo, primo di una nuova serie, che porta ancora una volta in un’epoca storica lontana, legata ad un certo immaginario ma non poi così nota.
Morte di una strega è ambientato infatti nella Francia del Trecento, 1314 per la precisione, dove Filippo il Bello sta per dare vita alla persecuzione e strage dei Cavalieri Templari, personaggi iconici rimasti nell’immaginario fino ad oggi e periodicamente ripresi dalle storie ancora a distanza di centinaia di anni, come testimoniano successi che si sono aggiunti negli anni.
Quel fatto emblematico e gravissimo è però solo un punto di partenza per un affresco che si dipana intorno al personaggio di Adèmar de Cly, trent’anni, medico, erudito e con poteri che gli permettono di vedere oltre, di scoprire il futuro e i segreti di chi gli sta accanto, una cosa molto pericolosa.
La sua vita è stata segnata dalla morte atroce della moglie e del figlio, che l’ha portato a seguire la strada della vendetta: ma ora ha deciso di riprendere il suo lavoro e la sua vita, confrontandosi con quello che sta succedendo alla corte di papa Clemente V, esule ad Avignone, e nella vicina Carpentras. Sulla sua strada incontra Isaline, una giovane donna accusata di essere una strega, in realtà come lui interessata alla medicina e ad un mondo diverso. Purtroppo sulle tracce sue e della sua nuova compagna arriva anche l’Inquisizione, con il temibile Janus, che gli promette la morte.
Ancora una volta Mariangela Cerrino sceglie quindi di raccontare un episodio storico dentro una cornice di eventi noti, esaltando gli aspetti cosiddetti minori e facendo vedere personaggi e fatti in una nuova prospettiva, ricordando la persecuzione dei Templari, ma anche la cosiddetta cattività avignonese dei Papi, i primi passi dell’Inquisizione, allora impegnata più contro gli eretici che contro le streghe.
Il risultato è un romanzo appassionante, interessante, ricco di spunti, avvincente, con due personaggi che rimangono nel cuore, due outsider in cerca di un mondo migliore, ricordando anche cosa erano in alcuni casi le cosiddette streghe, donne scomode e istruite.
Tra l’altro, il finale, tutto da scoprire, non è conclusivo e apre ai prossimi capitoli, che speriamo non tarderanno, mai come adesso c’è bisogno di belle storie.

Mariangela Cerrino è nata a Torino nel 1948. Appassionata di storia americana, fin da giovanissima è autrice di numerosi romanzi storici editi da Sonzogno (firmati con uno pseudonimo), tra cui Blue River (1966) e L’anima selvaggia (1977). A partire dagli anni Ottanta, esplora il genere fantasy e la fantascienza e dà vita ad alcuni tra i suoi testi più celebri. Tradotta in Germania e in Spagna, ha vinto il Premio Italia grazie al racconto Il segreto di Mavi-Su. L’ultimo romanzo da lei pubblicato è il thriller Il Ministero delle ultime ombre (2015). Attualmente collabora con numerosi editori, quotidiani e settimanali.

Provenienza: omaggio dell’ufficio stampa, che ringraziamo.