Posts Tagged ‘Mike Mignola’

Il ritorno della graphic novel Dracula di Mike Mignola e Roy Thomas a cura di Elena Romanello

7 febbraio 2020

MDRAC002ISBN_0Ci sono personaggi che sono evergreen e per tutte le stagioni e uno di questi è Dracula, oggi di nuovo di grande attualità dopo la riedizione del romanzo per Oscar Draghi e la discussa ma non priva di interesse serie su Netflix.
Panini Comics ripropone, dopo quasi trent’anni, la graphic novel Dracula di Bram Stoker, ispirata all’omonimo film di Francis Ford Coppola del 1992 con Gary Oldman, Wimona Ryder e Anthony Hopkins, sceneggiata da Roy Thomas e disegnata da Mike Mignola, oggi celebre grazie alla saga di Hellboy ed è senz’altro un’ottima occasione per scoprire o riscoprire forse uno dei migliori adattamenti in tema Dracula degli ultimi decenni, al cinema, certo, ma anche in fumetto.
Come già il film, la graphic novel riprende il romanzo di Stoker, cambiandolo però nello spirito, non più una storia di puro orrore, ma la vicenda di un amore oltre la morte e disperato, che porta alla dannazione il nobile Dracula finché non ritrova l’amata Elisabeta, ora Mina, secoli dopo nella Londra vittoriana.
Molti fumetti ispirati ai film si limitano, in maniera magari curata, a riprendere per immagini il film: Roy Thomas e Mike Mignola guardano alle atmosfere del film di Coppola, tra art noveau, teatro kabuki e gotico, aggiungendo però molto di loro, come stile e come storia, approfondendo i personaggi senza snaturare la vicenda originale. Una storia a parte, che si rifà al film ma che lo reinventa, per raccontare una vicenda eterna e sognante, cruda e tragica, romantica e disperata.
Il risultato è davvero molto valido ed è senz’altro un bene che la graphic novel torni in fumetteria e libreria, tenendo conto che ormai l’edizione originale della Star Comics è esaurita da tempo e di difficile reperibilità anche nel mercato dell’usato, anche perché gli appassionati che all’epoca si precipitarono a comprarla la considerano preziosa, molto originale già allora e capace di affascinare ancora oggi, tenendo conto tra l’altro del successo poi avuto dopo da Mike Mignola.
Un’opera per chi ama quindi le storie eterne, come quella di Dracula (e qui non ci sono le cadute di stile della miniserie Netflix…), per i cultori del gotico, per gli appassionati di Roy Thomes e Mike Mignola e per chi ama cinema e fumetto e i legami che esistono da sempre tra di loro.