:: ALIA Evo 3.0 al Mufant di Torino a cura di Elena Romanello

by

Alia Evo 3.0Domenica 18 febbraio si è svolta al Mufant, Museo del fantastico di Torino la presentazione dell’antologia di autori italiani ALIA Evo 3.0, tredicesimo di una serie che ha fatto scoprire il panorama complesso e affascinante del fantastico contemporaneo.
In questo nuovo volume, disponibile sia in formato cartaceo che digitale per Buckfast edizioni, ci sono diciannove autori e autrici che hanno collaborato e discusso insieme per avere un’antologia dove il fantastico è esaminato in tutte le sue sfumature, horror, weird, fantascienza, gotico, con più di quattrocento pagine tutte da divorare e scoprire.
Gli autori pubblicati in questo nuovo volume sono: Danilo Arona, Valeria Barbera, Vittorio Catani, Paolo S.Cavazza, Fabio Centamore, Massimo Citi, Maurizio Cometto, Alberto Costantini, Mario Giorgi, Consolata Lanza, Fabio Lastrucci, Massimiliano Malerba, Caterina Mortillaro, Luigi Musolino, Eugenio R.R. Saguatti, Massimo Soumaré, Silvia Treves, Francesco Troccoli, Davide Zampatori.
Le storie presenti nel libro sono quindi tra le più diverse, si va da Prima missione di Eugenio Saguatti dove bisogna salvare dei turisti molto speciali in un mondo futuro agli alieni di Sangue di famiglia di Davide Zampatori che mentre lottano contro la Terra approfondiscono amicizie e rapporti sociali, da Young Karla di Massimo Soumaré dove la protagonista trova una maestra degna per se stessa in mezzo ad atmosfere del fantastico orientale a Stat sua cuique dies di Francesco Troccoli dove una figlia deve insegnare al padre che non può essere Dio, da L’inverno alieno di Caterina Mortillaro dove si racconta della stagione più dura dell’anno in un altro mondo a Gli dei vegliano di Paolo Cavazza dove l’umanità continua a sbagliare, da Ritorno a casa di Massimo Citi per raccontare una colonizzazione dello spazio a Perseguitata di Valeria Barbera favola nera alla Tim Burton, da Il signore del giardino di Maurizio Cometto, storia di fantasmi nella Villa della Tesoriera a Torino all’ultra dark Il gioco della masca di Consolata Lanza.
L’occasione è stata anche utile per ribadire quanto fermento ci sia nel fantastico oggi, non solo in Italia, ma anche in Paesi e aree geografiche dove il fenomeno è diffusissimo come Giappone e Cina e altri dove sta crescendo a livello esponenziale come India, Paesi arabi e Africa.

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: