:: Amore, cucina e curry, Richard C. Morais, (Neri Pozza, 2014) a cura di Elena Romanello

by

5682256_294308Già pubblicato un paio d’anni fa come Madame Mallory e il piccolo chef indiano è uscito di nuovo con un nuovo titolo sull’onda del film di Lasse Hallstrom: Amore, cucina e curry di Richard C. Morais racconta di nuovo il rapporto tra culture e cibo, partendo da una storia vera, con i nomi cambiati ma sempre reale.
Hassan, ragazzino indiano cresciuto con il culto per la cucina fin da quando arrivavano gli effluvi di cibo nella sua stanzetta a Bombay, ora Mumbai, si trasferisce in Francia con la sua numerosa e disfunzionale famiglia, prendendo il posto dell’adorata nonna Ammi nel ristorante indiano, una rarità al di fuori di Parigi e soprattutto nella cittadina di provincia d’oltralpe di qualche decennio fa dove si trova a vivere questo microcosmo giunto così da lontano. Il ristorante suscita le ire di madame Mallory, proprietaria del lussuoso albergo e ristorante di fronte, ma poi tra il giovane Hassan, giunto da un altro mondo e in cerca di un equilibrio tra i valori ancestrali e le sue nuove esigenze, e l’anziana donna legata a schemi antichi e a ricette della grande tradizione francofona nascerà una complicità imprevista, che durerà negli anni e influenzerà la vita di Hassan anche dopo.
Il film non ha avuto il successo sperato, il libro è senz’altro da scoprire o riscoprire, perché, parlando di multiculturalismo in un contesto insolito (di indiani e pakistani in Gran Bretagna sono piene letteratura e cinema, in Francia molto meno perché non si tratta di un’etnia che si è trasferita molto lì, per ragioni storiche e sociali), racconta una storia gustosa, di incontro e fusione di culture, di contrasti iniziali che si risolvono usando un linguaggio universale come il cibo, che può essere davvero un veicolo per capire e farsi capire, per comunicare e anche per esprimere amore e considerazione.
Già sentito in parte, si potrà dire, in tanti libri, anche con storie diverse, a cominciare da Chocolat di Joanne Harris, che non a caso si è detta entusiasta del libro: è vero, ma è bello scoprire anche un storia e un universo diversi, che racconta anche due percorsi e due mondi che sono cambiati in questi decenni.
Da un lato c’è infatti l’India, Paese contraddittorio di cui in questo ultimo periodo si è parlato enfatizzando soprattutto lati negativi e violenti, vista in un momento cruciale del suo cambiamento verso l’essere comunque una potenza emergente sia pure con problemi enormi, attraverso uno dei suoi tratti positivi più caratteristici, la sua cucina speziata e saporita, che non è certo solo puzza e cose strane. Dall’altro c’è la Francia, la patria della Haute Cuisine, dove Hassan troverà la sua strada, sapendo mettere insieme il meglio delle due culture per crearsi una vita partendo da quella che è un’arte su uno dei piaceri della vita.
Un libro gustoso e appassionante, una storia di formazione e crescita, un rapporto rispettoso tra culture, e quindi senz’altro estremamente terapeutico oggi da leggere e meditare, anche solo come antidoto a chi vuole contrapporre le culture in termini solo di odio e contrasto.

Richard C. Morais, statunitense, è nato a Lisbona che ha trascorso gran parte della sua vita in Europa. La sua carriera nel mondo del giornalismo è iniziata a New York nel 1984. Nel 1986 si è trasferito a Londra, dove ha vissuto e lavorato per 17 anni come corrispondente di Forbes. Amore cucina e curry, noto anche come Madame Mallory e il piccolo chef indiano è il suo primo e per ora unico romanzo e nasce dal suo amore per la cucina e le storie collegate ad essa.

Tag:

Una Risposta to “:: Amore, cucina e curry, Richard C. Morais, (Neri Pozza, 2014) a cura di Elena Romanello”

  1. :: Amore, cucina e curry, Richard C. Morais, (Neri Pozza, 2014) a cura di Elena Romanello | Liberi di scrivere « Elena Romanello sito ufficiale Says:

    […] :: Amore, cucina e curry, Richard C. Morais, (Neri Pozza, 2014) a cura di Elena Romanello | Liberi d…. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: