:: Incontri con i librai: L’ArgoLibro di Agropoli a cura di Nicola Vacca

1

© 2017, Giovanna Barone

Se la cultura vera resiste nel nostro Paese è tutto merito delle librerie indipendenti.
Vale la pena frequentarle e visitarle per rendersi conto che esistono ancora librai che trattano i libri con i guanti bianchi.
Ne ho scoperta recentemente una molto bella a Agropoli (in Via Lazio 16 )nel cuore del Cilento, in Campania.
L’ArgoLibro è davvero un luogo magico (http://largolibro.blogspot.it/, occhidiargo.blogspot.it , contatti telefonici: 3395876415 – 3292037317) .
Grazie all’impegno e alla militanza di Francesco Sicilia e Milena Esposito, che insieme alla libreria hanno anche fondato una casa editrice (L’ArgoLibro editore), questo luogo è diventato un autentico punto di riferimento per chi vuole leggere e condividere cultura pensando al di fuori di mode e convenzioni e soprattutto ragionando di conoscenza con la propria testa e le proprie idee.
Una libreria come luogo di condivisione in cui trovare soprattutto i libri che si devono leggere e non quelli che impone il mercato.
Insomma, una vera e propria libreria indipendente che si fa promotrice di incontri interessanti. Scrittori, pittori, storici e artisti di ogni genere si danno convegno nelle stanze dell’ArgoLibro.
Il risultato: bellissime serate molto partecipate in cui si condividono idee, opinioni, letture e soprattutto quella cultura che sa respirare e di cui c’è bisogno in questo periodo di profonda asfissia generale.
La cultura come condivisione questa è una suggestiva dichiarazione d’intenti, una promessa mantenuta quotidianamente da Milena e Francesco che hanno fatto della libreria un luogo aperto a tutti in cui nessuno è escluso, perché soltanto accogliendo la cultura diventa conoscenza.
Tra gli scaffali libri introvabili, e edizioni rare ma soprattutto nelle stanze magiche di questa libreria si respira un’aria di cultura pulita e lo si vede dal livello alto delle iniziative organizzate.
ArgoLibro è un ritrovo corsaro, uno spazio libero dove la cultura sa essere un valore aggiunto e non un mero momento riempitivo di facciata.
Insomma, una di quelle librerie di altri tempi in cui entravi e con il libraio avevi un rapporto unico e personale, ti accomodavi nel suo salottino e la conversazione aveva inizio passando da un libro all’altro.
Per fortuna che ci sono ancora capitani coraggiosi che sanno resistere all’ avvento devastante della globalizzazione e costruiscono avamposti di resistenza culturale in cui la cultura vera e soprattutto l’unicità della persona fanno ancora la differenza.
È sempre difficile resistere, ma la passione può tutto. L’ArgoLibro è un luogo dell’anima e delle passioni. Un’ isola felice in cui la conoscenza è di tutti, perché quello che conta è trattare il libro e le persone con i guanti bianchi.

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: