:: Storie della buonanotte per bambine ribelli, Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori, 2017), a cura di Elena Romanello

sdf

Clicca sulla cover per l’acquisto

Spesso si sentono denunciare gli stereotipi di sottomissione, mancanza di realizzazione di sé, esaltazione di ruoli tradizionali e scarsa autostima che vengono proposti alle donne fin da bambine, che possono portare molto spesso a situazioni di dipendenza economica e affettiva dagli uomini con conseguenze devastanti, cosa anche peggiorata dalla crisi economica dove sembra esserci l’assunto di rispedire le donne a casa anche se qualificate.
Questi stereotipi sono presenti nelle storie che vengono proposte alle donne per tutta la loro vita, dalle principesse sempre in attesa che qualcuno le salvi alle protagoniste di storielle rosa che si annullano per amore di un uomo, e da tempo si sostiene che bisogna proporre nuove narrazioni.
Ecco, un libro che propone nuovi modelli di donne, tra l’altro reali e non inventati, è Storie della buonanotte per bambine ribelli, nato da un crowfunding che ha entusiasmato il mondo e capace di raccontare vicende finalmente diverse.
Nelle pagine del libro rivivono cento figure di donne di ieri e di oggi, scienziate, attiviste sociali, scrittrici, politiche, artiste, sportive, di vari Paesi, per dare un’idea dell’apporto delle donne da sempre al mondo in ruoli non certo tradizionali e di sottomissione, con schede scritte in un linguaggio semplice e diretto e illustrate da vari professionisti che hanno offerto la loro arte al progetto.
Nelle pagine del libro trovano spazio donne della contemporaneità come Margherita Hack, Rita Levi Montalcini, Michelle Obama, Hilary Rodham Clinton, Serena e Venus Williams, icone del passato come Hatshepsut, Elisabetta I, Caterina di Russia, l’imperatrice cinese Jingu, icone come Miriam Makeba, Virginia Woolf, Coco Chanel, Ipazia, donne di cultura come Jane Austen, Frida Kahlo, Isabel Allende, Tamara de Lempicka, donne da riscoprire o scoprire come la scienziata Ada Lovelace, inventrice del computer, le sorelle Mirabal, martiri della libertà, la piratessa Grace O’Malley, voci provenienti dal controverso mondo arabo, quali la giovanissima Malala Yousafzai, la femminista Manal al-Sharif, la rapper che canta storie di denuncia sulle ragazze costrette a sposarsi Sonita Alizadeh.
Un libro da leggere e regalare alle piccole donne di domani ma anche per chi è già donna e non ha avuto la fortuna da giovanissima di incontrare e confrontarsi con questi modelli femminili e ha trovato nella finzione e nella realtà solo donnine sottomesse e pronte ad annullarsi e a rinunciare a sogni e aspirazioni in nome di stereotipi di oppressione.
Poi, certo, è solo un inizio e si spera che le giovanissime lettrici siano stimolate a leggere e ad approndire queste storie su libri più adulti, ma come inizio c’è da dire che è ottimo per costruire nuove generazioni di spiriti liberi e ribelli, di cui ce ne è tanto bisogno, e per insegnare la ribellione a chi ormai è adulto ma deve liberarsi da retaggi triti e ritriti.

Elena Favilli è giornalista professionista e imprenditrice, da sempre interessata a tematiche di genere.

Francesca Cavallo è scrittrice e regista teatrale, insieme hanno fondato Timbuktu Labs, una media company che crea prodotti innovativi per bambini di tutte le età.

Source: acquisto personale del recensore.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Una Risposta to “:: Storie della buonanotte per bambine ribelli, Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori, 2017), a cura di Elena Romanello”

  1. :: Storie della buonanotte per bambine ribelli, Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori, 2017), a cura di Elena Romanello | Liberi di scrivere « Elena Romanello sito ufficiale Says:

    […] Sorgente: :: Storie della buonanotte per bambine ribelli, Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori, 2017),… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: