:: Dente per dente, Francesco Muzzopappa (Fazi, editore 2017), a cura di Viviana Filippini

1

Clicca sulla cover per l’acquisto

“Occhio per occhio, dente per dente”, così sta scritto nel Levitico delle Bibbia. Lo stesso principio, unito al VeV (il piano Virile e Vendicativo), è quello che spinge il ventottenne Leonardo (Leo per noi, suoi amici lettori) a seminare una scia di atti funesti, dei quali nemmeno lui riesce ad immaginare le conseguenze. Leo è il protagonista di “Dente per dente”, il nuovo romanzo di Francesco Muzzopappa edito da Fazi, che, dopo “Affari di famiglia” e “Un posizione scomoda”, torna con una storia avvincente, comica e sarcastica nella quale dimostra come anche una docile pecorella (Leo) possa trasformarsi in un lupo vendicativo. Leonardo lavora da tre anni a Varese al Mu.CO, il Museo d’arte Contemporanea, nel quel sono esposte, secondo gli esperti critici del settore, le peggiori opere dei più grandi artisti contemporanei. Strano ma vero tra di esse un orrendo Warhol che solo a vederlo ti si alza il colesterolo, un Picasso impensabile, un Dalí così spaventoso da mette ansia solo a guardarlo di striscio. Leo ci lavora come addetto al controllo e vigila che i visitatori non facciano foto a raffica, ma il ragazzo che ha perso due dita in un brutto incidente, ha anche una vita fuori da quelle mura. Leo è fidanzato e innamorato pazzo di Andrea Lanzini, una ragazza stupenda. La coppia è in perfetta simbiosi, l’unica divergenza è segnata del fatto che Andrea è molto cattolica (troppo), osservante e praticante, dedita al rispetto categorico dei dieci comandamenti. Non a caso non dice parolacce e, soprattutto (così dice la furbastra), non fa sesso. Tutto cambia all’improvviso quando Leo scopre la finta santarellina timorata di Dio a letto con un altro. Leo non reagisce al momento, poi metterà in atto il VeV, il suo personale piano virile e vendicativo costruito sulla violazione dei Dieci comandamenti tanto amati dalla sua ex. Leo tenta di fare il delinquente, il sabotatore, però ogni sua azione funesta diventerà un’impresa rocambolesca, tragicomica ed evidenzierà la totale imbranataggine del protagonista. Basta pensare che il suo graffito carico di rabbia verso Andrea, scritto lì, sulla strada davanti al palazzo dove lavora la donna, viene spazzato via in un nano secondo dal mezzo che pulisce le strade. Questo e altre mirabolanti azioni vendicative (pseudo piromane, pseudo ladro, pseudo spia) portano Leo a diventare un carnefice che non colpisce mai direttamente Andrea, perché lui infligge pene a chi le sta attorno mandando in frantumi, e nemmeno lo stesso Leo riesce a crederci, il mondo perfetto della ragazza. Il nuovo libro di Muzzopappa è un romanzo spassoso, a tratti potrebbe sembrare irriverente (poi alla fine ci sono una serie di scusa a raffica, da parte dello scrittore ai lettori e amici) ma non è poi così irreale. “Dente per dente” è la dimostrazione di come le realtà e le persone che ci circondano non sempre sono quello che fanno credere di essere, primo su tutti mister Lanzini, il padre di Andrea. Allo stesso tempo, la storia di Leo è la dimostrazione di come il sentirsi traditi e feriti possa portare anche la persona più mite ad avere bisogno deciso di un riscatto umano, morale, sentimentale e, in questo caso, anche lavorativo.
Curiosità: ogni opera presente all’interno del romanzo è stata realizzata dallo stesso Muzzopappa che, oltre ad essere un bravo scrittore che mi ricorda l’ilarità di Alan Bennet, ha pure una creatività artistica non indifferente.

Francesco Muzzopappa è nato a Bari, ma milanese ormai da anni, è uno tra i più conosciuti e apprezzati copywriter italiani. Per la categoria in cui eccelle, le pubblicità radiofoniche, ha vinto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero. Le sue Fiabe brevi che finiscono malissimo, realizzate in collaborazione con SIO, sono popolarissime in rete, e non. Con Fazi Editore ha pubblicato “Affari di famiglia” (nel 2014) e “Una posizione scomoda”, il libro d’esordio uscito nel 2013 che presto diventerà un film. Entrambi i libri sono stati tradotti in Francia riscuotendo un grande successo.

Source: libro inviato dall’editore al recensore. Ringraziamo Carolina dell’Ufficio stampa Fazi.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: