:: Chi è senza peccato, Jane Harper (Bompiani, 2017) a cura di Micol Borzatta

chi

Clicca sulla cover per l’acquisto

Kiewarra, outback australiano.
Aaron Falk, un agente federale di Melbourne, ritorna al suo paese di nascita per presenziare al funerale di un amico d’infanzia: Luke Hadler. La sua presenza è stata richiesta esplicitamente dal padre di Luke, che vuole che Falk indaghi sugli avvenimenti che hanno portato a quel triste epilogo.
Luke infatti è stato accusato di essere il colpevole della morte della moglie e del figlio maggiore, per poi uccidersi a sua volta.
Sia Gerry Hadler che Falk sanno perfettamente che Luke invece è innocente, ma dimostrarlo non sarà così semplice.
A peggiorare tutta la situazione ci saranno i parenti di Ellie Deacon, una ragazza morta all’età di sedici anni che usciva in gruppo con Falk e Luke, e della cui sorte incolpano Falk.
Romanzo molto particolare che cattura il lettore fin dalle prime righe, con un ritmo molto incalzante e una narrazione misteriosa, che continua a dare piccoli input al lettore, ma non gli rivela assolutamente nulla fino alla fine, dove il grande colpo di scena stupirà il lettore.
Descrizioni minuziose trasmettono perfettamente tutti gli stati d’animo direttamente nel cuore e nell’animo del lettore, come lo trasportano nelle campagne australiane, pur non conoscendone i luoghi.
Un romanzo davvero spettacolare che sa stupire.

Jane Harper nasce a Manchester e si trasferisce in Australia all’età di otto anni.
Da tredici anni lavora come giornalista.
Chi è senza peccato è il suo romanzo d’esordio e ha vinto il Victorian Premier’s Literary Award come miglior manoscritto nel 2015.
I diritti del romanzo sono già stati venduti in più di 20 paesi, tra cui Regno Unito, Germania, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca e Israele.

Source: pdf inviato dall’editore al recensore, ringraziamo Frida dell’ Ufficio Stampa Bompiani.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Una Risposta to “:: Chi è senza peccato, Jane Harper (Bompiani, 2017) a cura di Micol Borzatta”

  1. Micol Borzatta Says:

    L’ha ribloggato su Quattro chiacchiere in compagniae ha commentato:
    Recensione pubblicata sul blog Liberi di Scrivere con cui collaboro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: