:: I miei capitani di Luisa Pérez-Pérez, (Self publishing, 2016) a cura di Micol Borzatta

tmpDkgpPS001Don Francisco Pérez Garcia si trasferisce a vivere a Novelda subito dopo il “Grande disastro” di Cuba con tutta la famiglia.
È proprio a Novelda che i figli crescono, studiano per corrispondenza con il dottor Zamenhof e anche se il colonnello Pérez non riesce a garantire alle quattro figlie un matrimonio vantaggioso, cercò comunque di provvedere al meglio.
Una ricchissima saga familiare raccontata con calore ed emozione entrando nei complessi rapporti parentali con minuzia di ricordi e particolari.
Una storia di una famiglia che vive negli anni della repubblica e la guerra civile, una famiglia inventata ma non tanto diversa da quella dell’autrice che ha saputo unire alla perfezione fantasia e realtà mantenendo uno stile narrativo brioso, allegro e vivace.
Come molti romanzi stranieri autopubblicati si possono notare alcuni errori grammaticali e refusi, specialmente nella formazione delle frasi che non sempre rispecchia la forma corretta, ma non per questo un cattivo romanzo, anzi è migliore di molti romanzi pubblicati con procedura regolare.
Un romanzo che sa trasmettere i valori di una volta e il vero significato di famiglia.

Luisa Pérez-Pérez nasce nel Sahara Spagnolo, ma ha vissuto e lavorato a Torino fino al 2007. Nel 1992 ha pubblicato Generalissimo con Bollati Boringhieri e nel 1994 I miei capitani sempre con Bollati Boringhieri. Nel 2016 ha ripubblicato I miei capitani con self publishing.

Tag: ,

3 Risposte to “:: I miei capitani di Luisa Pérez-Pérez, (Self publishing, 2016) a cura di Micol Borzatta”

  1. mrmaow Says:

    L’ha ribloggato su Quattro chiacchiere in compagniae ha commentato:
    Recensione pubblicata sul blog Liberi di Scrivere con cui collaboro

  2. 3elena vola Says:

    Ho apprezzato in questo piccolo libro l’ironia affettuosa che la scrittrice ha saputo conservare verso personaggi esageratamente immersi in un contesto e con una prospettiva leggendaria, squisitamente ispanico. Un insieme di critica e autocritica “amorosa” con – La Hispanidad ..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: