:: Una presenza in quella casa, Paige McKenzie (Giunti, 2016) a cura di Micol Borzatta

Una pres

Clicca sulla cover per l’acquisto

Sunshine è una ragazza di 16 anni per niente comune, adora gli abiti vintage, le piace leggere libri dei secoli passati, non segue le mode e non ascolta musica moderna. Non le piace andare alle feste o nei locali. Il suo tempo libero lo passa con sua madre Kat Griffith, che anche se non è la sua madre biologica per lei è la persona più importante che ci sia al mondo, e la sua amica e compagna di scuola Ashely.
Purtroppo dopo un paio di settimane dal suo sedicesimo compleanno, Sunshine e Kat devono trasferirsi a Richmond perché Kat ha ricevuto un’ottima offerta lavorativa dall’ospedale del posto.
Appena arrivano davanti alla loro nuova casa Sunshine inizia a sentire strane sensazioni, sente freddo, l’aria le sembra cupa, la casa e l’atmosfera che la circonda sembrano sinistre. Lo dice subito alla madre che le risponde scherzando dicendo che sicuramente è sini-strabella, e che una volta che sarebbero entrate, e che avessero sistemato le loro cose, si sarebbe sentita sicuramente a casa come quando era in Texas.
I giorni passano ma purtroppo Sunshine non riesce a sentirsi meglio, anzi si sente sempre peggio. La notte non riesce a dormire a causa di strani rumori come di passi o saltelli, di giorno quando torna a casa da scuola trova i suoi peluche e i giochi in scatola tutti spostati, fino a quando un giorno trova la sua scacchiera sul letto con i pezzi tutti al loro posto pronta per una partita.
Sunshine, dopo varie ricerche, si convince che in casa c’è il fantasma di una bambina di dieci anni, ma poco dopo aver fatto questa scoperta e aver iniziato a interagire con lei scopre che non è l’unico fantasma presente.
Un pericolo molto più grande si abbatte sulla casa e sulla famiglia di Sunshine, che si ritrova a dover superare una terribile prova con i gioco la vita delle persone a lei care.
Un romanzo basato sulla serie web The haunting of Sunshine girl, in cui Paige McKenize fa la parte di Sunshine, trasmessa su youtube e creata da Nick Hagen e Alyssa Sheinmel, e quest’ultima collabora anche con Paige McKenzie nella realizzazione di questo libro.
L’inizio è veramente da paura, già nelle prime righe il romanzo sembra come sfidare il lettore a continuare lasciandolo di ghiaccio, con i peli ritti e il respiro bloccato. Il cuore inizia a battere a mille e il lettore capisce da subito che se deciderà di proseguire non si staccherà più, e si ritroverà sempre più immerso nella vita di Sunshine e nei misteri della casa.
Paige riesce a descrivere meravigliosamente il terrore e il panico provati da Sunshine, i rumori misteriosi della casa, a tal punto che quando Sunshine torna a casa non è da sola ad aprire la porta e a infilare piano piano la testa dentro la sua camera, ma anche il lettore è al suo fianco con lo stesso stato d’ansia e di aspettativa, condividendo pienamente l’atmosfera creatasi.
Peccato che con il proseguire la storia inizi a diventare meno coinvolgente. La narrazione si sposta sui sentimenti che legano Sunshine a Nolan, un suo compagno di scuola, e gli avvenimenti prendono una piega molto simile alla serie televisiva Supernatural, infatti come nella serie televisiva ritroviamo i due protagonisti che devono dare la caccia a un demone per salvare qualcuno.
Un romanzo che nonostante le similitudini rompe la monotonia dei soliti libri sui fantasmi, creando comunque un legame con il lettore che arrivato all’ultima pagina si ritrova a chiedersi quando potrà immergersi nel secondo volume per continuare a seguire le avventure di Sunshine e specialmente riuscire a capire chi è effettivamente il suo mentore, anche se una vaga idea nelle ultime due righe si inizia a intuire.

Paige McKenzie è giovanissima. Ha già fatto parlare di sé sia sul New York Times che sul Corriere della sera. Protagonista della serie web The haunting of Sunshine girl ha scritto a quattro mani con Alyssa Sheinmel Una presenza in quella casa, primo romanzo di una trilogia basato sui racconti misteriosi che hanno stregato tanti seguaci online. È in programma anche una versione cinematografica che vedrà come regista Wes Craven, consociuto per film come Nightmare e Scream.

Source: libro inviato al recensore dall’editore, ringraziamo Elena dell’Ufficio Stampa Giunti.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

3 Risposte to “:: Una presenza in quella casa, Paige McKenzie (Giunti, 2016) a cura di Micol Borzatta”

  1. mrmaow Says:

    L’ha ribloggato su Quattro chiacchiere in compagniae ha commentato:
    Recensione pubblicata sul blog Liberi di Scrivere con cui collaboro

  2. viviana Says:

    intrigante e curioso

  3. liberidiscrivere Says:

    Sì, sembra davvero interessante, insolito, di un autrice per lo più giovanissima , un fenomeno del web. Anche io quando ho letto la trama ne sono stata incuriosita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: