:: Milano1946. Delitti a città studi, Fulvio Capezzuoli, (Todaro, 2014) a cura di Viviana Filippini

cover

In una Milano postbellica, il commissario Maugeri, ex- partigiano, si trova a dove risolvere il misterioso caso di omicidio che ha per protagoniste le due sorelle Attanasio e il loro appartamento di Città Studi. Milano1946. Delitti a città studi, edito da Todaro, comincia con la denuncia da parte di una donna – una delle sue sorelle – della scomparsa del sua amato cane, fatto al quale tutto il commissariato riserva un’importanza relativa. Sarà poi il ritrovamento del cadavere di Rosalba Attanasio(la donna che aveva fatto la notifica di sparizione del cane) –precipitata dalla finestra del suo appartamento- e la misteriosa scomparsa dell’altra sorella – Carla – a far pensare a Maugeri che il caso è più complesso del previsto. Il tutto si complica quando alle forze dell’ordine arriva una segnalazione che indica la Attanasio superstite in fuga, oltre confine, con un uomo. Maugeri e compagni cercano di capire perché la donna sia scappata, ma un altro grave problema sorge quando i militari, facendo irruzione nell’appartamento delle due sorelle a Città studi, trovano anche il cadavere di Carla che si credeva in fuga e allora gli uomini i divisa cominceranno a sospettate che, forse, anche la morte di Rosalba non è del tutto accidentale. E allora chi le ha uccise? Ma soprattutto perché? Mentre la città sta cercando, senza non poche difficoltà, di tornare alla sua normalità e il capo commissario Spinelli è assente, Maugeri prenderà in mano le redini della situazione e proverà a districare la complessa rete di indizi nella quale criminali di guerra nazisti, nomi in codice, prostitute, interessi politici ed economici di portata internazionale si mescoleranno tra loro. L’ispettore dovrà anche sopportare, da un lato, i pregiudizi dei suoi superiori che non hanno mai visto di buon occhio la sua attività di partigiano e, dall’altro, il fatto che la convivenza della moglie con la suocera non sia una facile relazione da gestire. In Milano1946. Delitti a città studi la trama ben costruita riesce a conquistare il lettore dalla prima all’ultima pagina, grazie anche al fatto che il protagonista e la sua squadra hanno una umanità caratteriale che li rende simili a persone reali. Un altro aspetto da considerare, che dal mio punto di vista rende attraente il libro, è la scelta dell’autore di ambientare la storia nella Milano post-bellica, in quanto la descrizione accurata della capoluogo milanese e dei danni compiuti dai bombardamenti su alcune delle zone cittadine (l’area di Sesto San Giovanni, dove hanno sede la Falck, la Breda e altre industrie è la più martoriata) riescono a trascinare chi legge dentro al set letterario, dove si svolge la caccia al colpevole. Milano 1946. Delitti a città studi di Capezzuoli è un giallo storico ricco si suspense e di imprevisti colpi di scena che dimostrano ancora una volta a Maugeri- e allo stesso tempo chi legge- come non sempre le persone e i fatti sono quello che sembrano a prima vista.

Fulvio Capezzuoli nasce a Milano, dove compie i suoi studi laureandosi in Scienze Economiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Esperto critico cinematografico collabora con la Fondazione Cineteca Italiana . Nel 2006 esce L’estasi e il Tormento, in collaborazione con la fotografa Tony Tamagni, un testo sui suoi quindici anni di esperienza come organizzatore di Cineforum e, nel 2008, Locarno mon amour, dove i suoi testi si alternano alle foto di Tony Tamagni, per raccontare una giornata tipo al festival cinematografico della città svizzera. Gli anni del sole stanco (editore Edimond), nato da ricerche storiche, effettuate proprio nel Sud Italia, è la sua prima opera di narrativa pubblicata, ed ha vinto nell’ottobre del 2008 il Premio Letterario Città di Castello. Esce nel 2010 Al di là dell’oceano, romanzo storico sulla Grecia del V secolo a.c., ambientato nella città di Paestum (a quei tempi chiamata Poseidonia), che narra tra l’altro la costruzione della famosa Tomba del Tuffatore. Milano1946. Delitti a città studi (Todaro) è il suo primo romanzo giallo.

Source: libro inviato dall’editore, ringraziamo l’ Ufficio Stampa Todaro.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: