:: Il diario Lombroso e il killer dei musei, Enzo Orlando (Bonfirraro, 2017) a cura di Elena Romanello

1

Clicca sulla cover per l’acquisto

La Bonfirraro editore lascia per questo libro l’assolata Sicilia per trasferirsi a Torino, dove vive anche da un po’ di tempo l’autore Enzo Orlando, per raccontare un thriller che coinvolge il capoluogo sabaudo e alcuni dei suoi Musei più interessanti e forse meno famosi.
Tutto parte infatti dal Museo Lombroso, al centro di polemiche che ne hanno sminuito l’importanza come testimonianza scientifica del secondo Ottocento, dove viene ucciso il direttore (nella finzione) con una macabra messinscena. Dopo poco un crimine analogo viene commesso al Museo del Risorgimento: il commissario Moretti, reduce da un tragico fatto personale, inizia ad indagare, pensando in un primo tempo di avere a che fare con un gruppo di fanatici neoborbonici, dopo aver letto alcuni messaggi deliranti sui social.
Ma la realtà sarà ben più complessa e difficile da trovare, in un intreccio che mescolerà paranormale, con la vicenda che vide Lombroso interessarsi allo spiritismo dopo l’incontro con la medium Eusapia Palladino, e intrecci, sullo sfondo di una Torino inedita e molto interessante, vista dall’occhio di chi ci vive da non molto e ne è rimasto conquistato.
Il diario Lombroso e il killer dei musei non è il primo giallo ambientato a Torino, la capitale sabauda ha alle spalle una lunga tradizione, con nomi come quelli di Fruttero e Lucentini e di Gianna Baltaro, ma si distingue per un linguaggio da serial tv, immediato, efficace, incalzante, e per atmosfere un po’ insolite e inedite che o la solita Torino da cartolina o i bassifondi e le zone industriali abbandonate.
Il Museo Lombroso è una testimonianza interessante di come Torino fu capitale della scienza prima di diventare città magica e esoterica, con la ricerca del crimonologo Cesare Lombroso che tentò per primo, con gli schemi e i limiti di allora, di cercare una risposta razionale al comportamento criminale. Il Museo del Risorgimento racconta la Storia italiana e europea dalla Rivoluzione francese alla Prima guerra mondiale, con quadri, oggetti e manufatti unici. Entrambi i luoghi sono perfetti come luogo di crimini nella finzione.
Il commissario Moretti, eroe della storia tra mille false piste, è un uomo dolente, che cerca una ragione di vita dopo una tragedia, capace di arrivare alla fine al bandolo di una matassa intricata e che forse non del tutto risolvibile.

Enzo Orlando si è laureato in Architettura a Napoli e si occupa di edilizia sportiva per il Comune di Torino.
Da sempre appassionato di musica e di narrativa gialla, a 14 anni divorava uno dietro l’altro i gialli di Ellery Queen e Aghata Christie. A 25 anni la sua passione per la musica lo porta a sospendere per un paio di anni gli studi universitari e a collaborare come bassista con il noto cantautore napoletano Nino Buonocore e altri artisti della scena napoletana degli anni ‘80. La musica farà comunque sempre parte del suo immaginario letterario, regalando alle sue narrazioni ritmo e melodia. Il diario Lombroso e il killer dei musei è il suo sorprendente romanzo d’esordio.

Source: libro preso in prestito nelle biblioteche del circuito SBAM.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Una Risposta to “:: Il diario Lombroso e il killer dei musei, Enzo Orlando (Bonfirraro, 2017) a cura di Elena Romanello”

  1. :: Il diario Lombroso e il killer dei musei, Enzo Orlando (Bonfirraro, 2017) a cura di Elena Romanello | Liberi di scrivere « Elena Romanello sito ufficiale Says:

    […] Sorgente: :: Il diario Lombroso e il killer dei musei, Enzo Orlando (Bonfirraro, 2017) a cura di Elena Romanel… […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: