:: Gli anni di Allende, Carlos Reyes, Rodrigo Elgueta, (Edicola, 2016)

20170208_162236

Scommetto che siete un po’ curiosi di sapere qualcosa di più del libro che ha vinto l’edizione 2017 del Liberi di scrivere Award. Io almeno lo ero,  sinceramente se non l’avessero candidato e poi votato in così tanti probabilmente non ne avrei mai sentito parlare. Gli anni di Allende è una novella grafica, il titolo dell’edizione originale è Los anos de Allende, uscita nel 2015 per Heditorial Hueders. I testi sono di Carlos Reyes, le illusitrazioni di Rodrigo Elgueta. Si inserisce nella tradizione di impegno civile e politico, e conservazione della memoria di grandi graphic novel, come Maus di Art Spiegelman, solo per citare la più famosa che mi viene in mente, e ci parla di un periodo storico a noi vicino della storia del Cile che va dal 1970 al 1973. La ricerca storica è stata affidata a Manuela Vicuna, la traduzione in italiano a Paolo Primavera. E’ in bianco e nero e devo dire che l’effetto grafico è molto pulito e di impatto (non c’erano né aree verdi né parchi, tutto era grigio e sporco), idoneo a mio avviso a narrare gli eventi drammatici di cui tratta.

20170208_162011

Salvador Allende morì l’11 settembre del 1973, durante il golpe militare che portò al potere il generale Pinochet. Salvador Allende cambiò la storia non solo del Cile e del Sud America, ma se vogliamo anche di tutti quei giovani che condividevano il suo sogno di un mondo più equo e più giusto, di un’ inedita via istituzionale al socialismo dal volto umano, e che nonstante tutto hanno continuato a crederci. Ancora oggi infatti questo sogno vive nella memoria di molti, non sono cileni, e credo che questo premio ne sia un po’ la prova, senza nulla togliere alla bravura degli autori di questo libro, Carlos Reyes e Rodrigo Elgueta. La storia a volte è più facile conoscerla tramite una graphic novel, lo sperimento ogni giorno, l’impatto visuale aiuta a fissare nella memoria concetti, stati d’animo, avvenimenti. Forse non tutti conoscono i fatti che portarono al potere Salvator Allende, democraticamente eletto, e poi alla sua morte. Forse non lo collegano direttamente a Pinochet, che quest’ ultimo forse addirittura confondono con il suo omologo Jorge Rafael Videla, presidente dell’Argentina tra il 1976 e 1981 e di fatto artefice di una delle ditature militari più sanguinose del Sud America. Ecco questa novella grafica aiuta a fare chiarezza, a mettere tutti i tasselli al posto giusto, ad avere una visione di insieme.  Non che non sia doloroso, pur tuttavia è doveroso. Interessante il punto di vista esterno, del giornalista statunitense John Nitsch, che fa da filo conduttore e narratore di tutta la storia, dal suo arrivo in Cile al suo ritorno 41 anni dopo. Avrò modo di intervistare l’autore, sarà presente sia la versione italiana che spagnola, per i nostri lettori cileni. A presto, dunque.

Carlos Reyes è sceneggiatore, editore, esperto di comunicazioni audiovisive e docente. Tra i fondatori del sito ergocomics.cl, è uno dei creatori dei festival El Día de la Historieta e Viñetas del fin del mundo, e conduttore dell’omonimo programma radio. Co-fondatore della casa editrice indipendente Feroces Editores, è stato editore di Suda Mery K! – rivista internazionale di storie sudamericane. Ha collaborato a diverse pubblicazioni cilene e straniere attraverso saggi, interviste e fumetti. Alcune sue storie sono state pubblicate nelle raccolte Los 3 volumenes de La Ruta de los Arcanos, In Absentia Mortis e In Nomine Mortis e nei libri Heredia Detective e Cómo vivir un terremoto.

Rodrigo Elgueta è disegnatore di fumetti e illustratore. Ha esposto in Cile e all’estero. Si è dedicato alla gestione di attività culturali, organizzando e coordinando diversi progetti ed eventi di narrativa grafica. Ha lavorato insieme alle case editrici Arrayán, SM ediciones e Salo S.A., per la quale ha disegnato parte della serie Mitos y Leyendas. Ha pubblicato il fumetto di fantasia Dragón Lemur per la casa editrice Visual ediciones e la storia a fumetti Flamenco. Insieme all’autore Juan Vásquez ha creato la rivista di fumetti e illustrazioni Platino. La sua prima novella grafica, El origen, è stata scritta da Daniel Benavides e pubblicata da Catalonia. Ha partecipato alle raccolte di fumetti In Absentia Mortis e In Nomine Mortis con gli sceneggiatori Ángel Bernier e Carlos Reyes e, con quest’ultimo, ai volumi della serie Heredia Detective (LOM).


Intervista a Carlos Reyes qui

2 Risposte to “:: Gli anni di Allende, Carlos Reyes, Rodrigo Elgueta, (Edicola, 2016)”

  1. :: Un’ intervista con Carlos Reyes González | Liberi di scrivere Says:

    […] Recensione di Gli anni di Allende: qui. […]

  2. :: Un’ intervista con Rodrigo Elgueta | Liberi di scrivere Says:

    […] Recensione di Gli anni di Allende: qui. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: