:: Il viaggio di Lea, Guia Risari (Einaudi Ragazzi, 2016) a cura di Viviana Filippini

oXUQZFr

Clicca sulla cover per l’acquisto

Perché si nasce, se poi si deve soffrire e morire? Queste sono alcune delle spinose questioni che danno il tormento a Lea, la protagonista del nuovo romanzo per ragazzi edito da Einaudi – Il viaggio di Lea– di Guia Risari. La ragazzina ha dodici anni e vive con il nonno nella periferia di una città che potrebbe essere una di quelle dove viviamo noi. Lea è triste e dopo la morte dei genitori, scomparsi in un brutto incidente d’auto, lei ha cominciato a chiudersi sempre più in se stessa. Il nonno, per aiutare la nipotina a trovare un pizzico di pace le regala un gatto dal pelo rosso. Lea lo accoglie con sospetto e curiosità, ma ogni dubbio scompare quando scopre che il micio oltre ad essere molto saggio, parla pure. La ragazzina trova nel gatto, che chiama Profirio un po’ in onore del filosofo greco di origine fenicia, ma soprattutto per il suo pelo rosso, un vero e proprio amico fidato. Con Porfirio, Lea comincerà un lungo e rocambolesco viaggio nel tentativo di scovare le risposte a tante domande sul senso della vita, della morte e della sofferenza che la tormentano da quando ha perso i genitori. Pagina dopo pagina, Guia Risari porta il lettore a fianco di Lea, facendogli vivere le stesse esperienze della protagonista che, durante il suo pellegrinaggio incontrerà un’umanità stramba e variegata. Lea, esperta ritrattista, finirà in una bisca di imbroglioni, si imbatterà in uno strano vagabondo, incontrerà una coppia di pescatori (marito e moglie) che hanno lasciato i loro lavori stressanti per darsi ad un vita nuova dove la pace e la tranquillità sono i valori principali. Ma non è tutto, in quanto la piccola sarà ospitata da una numerosa famiglia di agricoltori, incrocerà un poeta che fa il serial killer e pure tre imbranati aspiranti rapinatori che ad un certo punto cambieranno professione. Lea è contenta di tutte queste esperienze perché grazie a queste persone lei riuscirà a trovare parti di risposte alle tante domande che si pone, ma c’è un qualcosa o, sarebbe meglio dire, qualcuno che la tormenta. Ed è quella strana presenza che Lea percepisce per tutto il suo viaggio e che la segue in ogni sua mossa. Quando la ragazzina scoprirà chi si nasconde dietro quegli occhi cangianti, allora Lea farà a quella nonnina tutte le domande possibili e immaginabili. Il viaggio di Lea è un romanzo di formazione nel quale la Risari riesce ad affrontare con delicatezza temi non facili come la morte, il dolore, la sofferenza, l’amore, l’amicizia e il valore dell’unicità di ogni essere vivente. Lea è una bambina curiosa, desiderosa di conoscere il senso delle cose e delle emozioni. Il suo trovare spiegazioni, anche se non proprio complete, le permetterà di appianare un po’ i suoi dubbi, compreso il fatto che il vivere e il morire siano tra loro reciproci. Quando Lea tornerà a casa dal nonno, con lei ci sarà Ipa la nipotina della nonnina che ha aiutato Lea. Tra le due bambine scatterà da subito l’empatia e Lea, cresciuta e con una maggiore consapevolezza sul senso del vivere e del morire, aiuterà l’amichetta (e forse anche un po’ i lettori) ad imparare ad affrontare con coraggio quelli che sono gli imprevisti della vita.

Guia Risari (Milano, 1971) è laureata in Filosofia morale all’Università Statale di Milano. È specializzata in Studi ebraici moderni in Inghilterra e in Letteratura comparata in Francia, dove ha vissuto per qualche tempo e ha collaborato con diverse università francesi. Ha lavorato come educatrice, giornalista e traduttrice. Scrive racconti, libri per bambini, testi teatrali, saggi, testi surrealisti, poesie. Tiene laboratori, conferenze e corsi di scrittura e lettura. Fra i suoi libri si citano: Jean Améry. Il risentimento come morale sul risentimento nella filosofia occidentale (Franco Angeli 2002), vincitore di cinque premi letterari, L’alfabeto dimezzato. Storie di coccodrilli scottati e scimpanzé in piscina (Beisler, 2007), Il cavaliere che pestò la coda al drago (EDT-Giralangolo, 2008), Gli occhiali fantastici (Franco Cosimo Panini, 2010), Il Decamerino (Mondadori, 2015), La porta di Anne (Mondadori, 2016), Il viaggio di Lea (Einaudi Ragazzi, 2016).

Source: libro inviato dall’editore, ringraziamo l’ autrice e l’Ufficio Stampa Einaudi Ragazzi.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: