:: Cronache di Mondo9, Dario Tonani (Mondadori, 2015) a cura di Barbara de Carolis

ton

Clicca sulla cover per l’acquisto

“Avrei dovuto capirlo subito che c’era qualcosa di profondamente sbagliato nel modo in cui quella “cosa” ci guardava, acquattata nella sabbia. Immersa nei brontolii dei suoi intestini. Ma avevo solo undici anni e a quell’età i portenti generano soltanto stupore. Non paura. E poi il deserto è così grande che hai sempre l’impressione che le sue ali ti possano proteggere, che sia più forte di ogni avversità. E che ci sia sempre un luogo dove scappare… “

Esiste un mondo nel quale sangue, metallo e dolore sembrano fondersi continuamente.
Tre lune illuminano le notti di Mondo9, il cui desertico silenzio è rotto dall’incessante stridore del vivo metallo, che operoso, muove ogni sua molecola in cerca di nuova linfa. In questo pianeta nulla sembra morire… tutto si trasforma in altro.
Dario Tonani scrive una fantascienza inquietante, intelligente, immaginando e raccontando le cronache di un luogo inospitale, popolato da creature ibride, lontane dalla originale natura, che si manifesta ormai in un’oscura e abominevole parvenza di vita. I pochi umani, sopraffatti e malati, portano avanti le loro esistenze in un pianeta dove il metallo e gli ingranaggi vivono, mutano e si moltiplicano, occupando, di fatto, il gradino più elevato della gerarchia evolutiva. Il cupo futuro che attende gli abitanti di queste terre viene implacabilmente ricordato – quasi a monito di un destino già scritto – e raffigurato ai loro occhi, dai corpi straziati che si trascinano sui ponti delle navi, tra il metallo bramoso di accoglierne le carni che alimentano ogni funzione e che placano l’infinito appetito dei pesanti mezzi. La narrazione procede, le vicende dei protagonisti si intrecciano come anelli taglienti, il metallo si muove, il morbo incombe, mentre gli interludi tra un capitolo e un altro costruiscono quieti sipari di respiro, che preparano il lettore a sconcertanti epiloghi o a nuovi e inaspettati inizi.
Le navi, affondano scaltre la propria imponenza nelle sabbie tossiche degli sconfinati deserti e l’autore invita lo sguardo del lettore a posarsi anche sul cielo, dove poter scorgere la presenza di macchine volanti messaggere di morte; tuttavia, la speranza non è ancora del tutto straniera a queste lande e la possibilità di una conservazione della propria umanità si cela proprio là dove di umano c’è rimasto ben poco…

Dario Tonani è decisamente uno scrittore di fantascienza nonché giornalista italiano. Vincitore di numerosi concorsi dedicati alle opere fantastiche, nelle Cronache di Mondo9 racchiude un ciclo steampunk di successo, tradotto e apprezzato anche all’estero. Le illustrazioni sono del bravissimo Franco Brambilla che ha dato corpo al metallo.

Source: acquisto del recensore.

Disclosure: questo post contiene affiliate link di Libreriauniversitaria.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: