:: Filmology, Matteo Civaschi, Gianmarco Milesi, (Rizzoli, 2014)

by

Filmology_300dpiDagli autori di Shortology, lo studio di giovani creativi H-57 (merita fare un salto a pagina 217 e scoprire le origini di questa inquietante sigla) capitanati da Matteo Civaschi e Gianmarco Milesi, è nato Filmology, da ottobre in libreria grazie a Rizzoli. Imperdibile per gli appassionati di cinema e di giochi con gli amici, magari intorno al caminetto.
Infatti in questo libro (curiosamente stampato in Cina) sono raccolti i titoli di quasi 200 pellicole, rappresentate da divertenti icone grafiche che ne sintetizzano la trama, o anche solo i tratti distintivi. Solo a fine libro vengono citati i titoli, con nome del regista e anno di uscita, strada facendo vi toccherà indovinarli.
E’ un libro a quiz insomma, ottima come idea regalo, piacevole da sfogliare o collezionare. Da Colazione da Tiffany, a Caccia a Ottobre Rosso, dalla Febbre del sabato sera, a Shining, insomma i cult movie che hanno fatto la storia del cinema ci sono tutti. Starà a voi riconoscerli. Alcune tavole sono impossibili da indovinare, altre semplicissime, tutte comunque sono animate da un certo gusto dissacrante e paradossalmente irriverente.
La brevità sembra il punto di forza di questo manuale tascabile del cinema, che sintetizza in pillole, le trame dei maggiori capolavori di registi come Vittorio de Sica, Luc Besson, o Stanley Kubrick, naturalmente hanno dovuto fare delle selezioni, magari seguendo il gusto personale dei curatori, o la facilità di trasformare le trame in immagini.
Originariamente quando avevo sentito parlare di questo libro e di fotogrammi, pensavo le tavole contenessero effettivi fotogrammi tratti dai film, idea da sviluppare magari per altri libri, sempre che i diritti lo permettano. Scrivere una recensione di questo libro è un po’ una missione impossibile (ci sarà o no questo titolo tra i tanti?) ma si può senz’altro lodare e apprezzare l’idea e lo spirito che lo anima, per cui non mi resta che augurarvi buon divertimento.

Matteo Civaschi dopo 15 anni in grandi agenzie di pubblicità, nel 2004 crea H-57 con Elena Borghi, e qualche anno dopo coinvolge nel progetto anche Gianmarco Milesi. Appassionato della musica di Mozart e Van Halen, adora il cinema di fantascienza, da Alien di Ridley Scott fino alla saga di Guerre Stellari. I suoi tre gatti sono i suoi assistenti preferiti durante le notti in cui i progetti importanti prendono vita.

Gianmarco Milesi nella prima parte della vita decide di diventare, nell’ordine: flautista, giocatore della NBA, chitarrista e infine egittologo. Poi, improvvisamente, scopre il mestiere del copywriter, trovandolo bellissimo e anche divertente. Dopo 12 anni in grandi agenzie di advertising, raggiunge Matteo Civaschi in H-57. Dopo la pensione, diventerà flautista, giocatore della NBA, chitarrista, egittologo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: