:: Nicola Fabio Vitale recensisce Fiore Crudo di Paolo Alvino

by

fiore crudoTitolo: Fiore Crudo

Autore: Paolo Alvino

Anno: 2009

Pagine: 136

Prezzo: € 12,50

Editore: Giulio Perrone

Celebrare la vita dopo la morte, non prendersi cura di chi ti sta vicino – un essere che avrebbe solo bisogno d’amore – condannare una persona per il semplice fatto di essere nata. Sono alcuni dei misteri che caratterizzano l’animo umano, alcune fra le più evidenti contraddizioni della nostra natura. I protagonisti di queste strane vicende, spesso, sono coloro che esaltano il valore del martirio e della sofferenza nel corso del nostro breve passaggio terreno accampando motivazioni di ogni genere. Anche per loro, però, arriva il momento in cui percepiscono la follia di queste contraddizioni, succede quando il dolore tocca la loro esistenza in prima persona. Le pagine di Fiore crudo raccontano la storia di un’esistenza sventurata destinata, condannata, a svelare queste tristi e folli verità. Rivelazioni che avvengono in maniera violenta e brutale, come il destino che è toccato alla protagonista. Fiore Crudo, il primo romanzo di Paolo Alvino, vincitore della II edizione del premio letterario “Fili di parole” bandito da Giulio Perrone editore, conduce, inevitabilmente, a questa conclusione. L’inizio del libro scorre veloce, una serie di telegrammi che sembrano spediti direttamente dall’inferno scandiscono i passaggi fondamentali che caratterizzano la vita della protagonista, Maura. Messaggi che avvelenano l’anima, una sequenza infinita, di cui, inizialmente, è difficile capirne il senso. Maura, al centro di una trasformazione drammatica, se mai nel corso della sua esistenza sventurata c’è stato un tempo migliore per poter parlare di trasformazione, quella di chi vive senza amore e trova il modo di dimostrare il suo malessere uccidendo. La brutalità della vita che trasforma la protagonista, a sua volta, in un essere brutale, talmente brutale che, nonostante numerosi motivi che potrebbero far cedere alla tentazione della comprensione nei suoi confronti, non lasciano spazio alla compassione. Poi, quando tutto è compiuto, dopo la celebrazione di un’esistenza votata a esaltare la follia dell’abbandono e della mancanza di amore tutto è chiaro. Un’esistenza, quella di Maura, destinata a svelare verità che spesso non vogliamo o non sappiamo percepire perché molti di noi cercano comode risposte in situazioni capaci di dare conforto a interrogativi che in altro modo ci tormenterebbero, risposte talmente comode che spesso ci dimentichiamo di noi stessi, ci dimentichiamo di chi ci sta al nostro fianco e di quel che potremmo essere, diversi e, sicuramente, migliori. Come spesso succede nella vita bisogna arrivare fino in fondo, è necessario farlo anche per comprendere al meglio questo libro.

5 Risposte to “:: Nicola Fabio Vitale recensisce Fiore Crudo di Paolo Alvino”

  1. utente anonimo Says:

    Ho adorato la storia di Maura, tanto simile a persone conosciute nel mio passato eppure, nei gesti estremi, così differente. Ognuno di noi conosce almeno una Maura… semplicemente non ce ne accorgiamo. Il profondo disagio è un segreto in questa società.

    Paolo – Novara

  2. raggioluminoso Says:

    Una recensione splendida che lascia la curiosità di lettura di questo che deve essere un libro assai interessante e pieno di spunti di riflessione che si potrebbero cucire sulla pelle di ognuno.

  3. Hatshepsut81 Says:

    Nicola scrive recensioni stupende. ^_^ Complimenti.

  4. sorgentediluce Says:

     

    Bravissimoooooooooooooooooooooo!!!

    Ti vedrei bene con chopy e paperotto mio 

    Magari con un blog tutto di recensioni…

    kiss

  5. nicolavitale Says:

    Grazie a tutti, come al solito siete molto gentili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: