Recensione a cura di Valter Giraudo : Sedici rose arancioni di Michele Ciardelli

by

SEDICIROSE-COPERTINATitolo: Sedici Rose Arancioni
Autore: Michele Ciardelli
Genere: Giallo – noir
Editore: SBC Edizioni
Prezzo: € 15,00

Conosco personalmente Michele e il suo modo di scrivere.I libri di Michele sono veri e propri “dispenser” di emozioni: ti legano alla sedia e ti portano a divorare pagina dopo pagina. Il suo modo fluente di scrivere avvolge e non annoia, incuriosisce, cattura.Questo libro è un mix di noir, thriller, splatter e storie d’amore, perché l’arte è unica e tutti gli stili possono coesistere armoniosamente, e lui riesce a creare un mix più che ottimo. E quando pensi di aver capito chi è il colpevole… ti accorgi che la storia prende una piega diversa… ma non vi dico di più per non togliervi il gusto di leggervelo tutto e di assaporarlo appieno. Già dalle prime pagine colpisce l’accurata descrizione del luogo e delle persone che lo abitano. Le atmosfere sono quelle della provincia italiana che dall’autore vengono descritte con estrema naturalezza, forse in considerazione del fatto che, lo stesso, quella provincia l’ha vissuta e la vive tutt’ora in prima persona. Michele Ciardelli, compie in questo libro inoltre un’operazione molto interessante: tiene il pretesto del “giallo” inteso nei canoni classici dello stesso, per calarsi in un viaggio ben più intrigante, cioè il viaggio nella psiche dell’uomo, sino ad esplorarne le più recondite manifestazioni di un uomo comune, capace sì d’amare ed odiare con tutto il suo animo, ma anche d arrivare all’estremizzazione dei suoi sentimenti. Questo libro è un mix di giallo, noir, thriller, splatter e storie d’amore, perché l’arte è unica e tutti gli stili possono coesistere armoniosamente, e qui l’autore riesce a creare un mix più che ottimo. E quando pensi di aver capito chi è  il colpevole… ti accorgi che la storia prende una piega diversa… sino al famoso “colpo di scena” dell’ottavo capitolo… ma non vi dico di più per non togliervi il gusto di leggervelo tutto e di assaporarlo appieno. In conclusione aggiungo che ne consiglio la lettura, ho trovato il libro gradevole, e costruito in maniera tale che ad un certo punto il lettore si trova faccia a faccia con il killer, vero protagonista della storia, mentre verso la fine del “giallo” il lettore sembra essere stato intrappolato in un circolo vizioso, quasi come se l’assassino si prendesse gioco di chi legge.
valter-micheleLautore: 
Ciardelli Michele nasce a Pisa nel 1972 dove tutt’ora vive. Dopo gli studi tecnico-nautici scopre il desiderio di scrivere a cui si abbandona con entusiasmo. Legge molto e 2002 partorisce il suo primo libro “
La Falena” con il quale partecipa al concorso “Alberto Tedeschi giallo Mondadori” senza peraltro vincerlo. Per niente scoraggiato si accinge ad una nuova opera e nel 2004 termina un noir dal titolo di “Sedici rose arancioni”, pubblicato nel 2008. Nel 2009 finisce il suo ultimo lavoro, un romanzo dal titolo “Due giorni in più”.
Trama:
Nel giorno del più importante compleanno per un ragazzo, il diciottesimo, Antonio torna da una vacanza e trova ad attenderlo un’orrenda sorpresa che gli cambierà completamente l’esistenza. In un susseguirsi di eventi terribili e misteriosi segreti verranno a galla omicidi perpetuati con maniacale attenzione di particolari che sembrano seguire delle vere e proprie scenografie, frutto di una mente malata firmati teatralmente con una poesia visionaria tengono la polizia in stallo fino alla rivelazione che permetterà di risolvere il caso. Ma i colpi di scena non sono ancora finiti. Le situazioni al limite della follia che coinvolgono tutta la famiglia di Antonio ed i suoi amici si snodano negli ambienti familiari dell’autore, un apparentemente tranquillo rione di una cittadina toscana dove tutti si conoscono, fino a giungere ad un epilogo apocalittico dal quale solo un piccolo angelo verrà risparmiato.” Spazio e tempo in cui si svolge il racconto: La storia si svolge ai giorni nostri fra le mille incertezze e le speranze del nuovo millennio.I personaggi si muovono nell’ambito del piccolo quartiere di periferia nel quale è cresciuto l’autore.
E non manca lo scopo umanitario: Parte dei proventi della vendita del libro andranno all’ Associazione Domenico Marco Verdigi al link 
http://www.associazionedomenicomarcoverdigi.org/  Un motivo in più per acquistare il libro!  Valter Giraudo

7 Risposte to “Recensione a cura di Valter Giraudo : Sedici rose arancioni di Michele Ciardelli”

  1. valtergiraudo Says:

    ah ah, caro Michele,
    stavolta ti ho fregato io!
    ciaoooooooooo
    Valter

  2. nicolavitale Says:

    Sto leggendo e confermo, sono pagine che ti prendono fin da subito.

  3. chopy Says:

     Con tutto il rispetto, è stata una perdita di tempo inutile… se vedi che solo dopo poche ore è stato scalzato da un altro post… 🙂
    TI ringrazio comunque del pensiero tuo e di Giulia che ha permesso questo post. Grazie tante a tutti e due.

  4. liberdiscrivere Says:

    Ma come sei permaloso…ecco l’ho cancellato…sei contento….starai oggi e anche domani tutto soletto in cima alla lista 🙂 ah voi pisani…e neanche una parola …per la vignetta di Biani….vergogna……Giulia

  5. chopy Says:

     Non sono minimamente permaloso… sono sincero! Non amo essere ipocrita e dire frasi di circostanza. Ho apprezzato sinceramente il tentativo fatto dall’amico Valter e quindi la tua ospitalità nel tuo blog, ma io adoro dire quel che penso, sempre e con il maggior tatto possibile. Non amo i blog condivisi, come quello di Michelazan, Vince, ecc… perché si crea quello che è successo a me. Non c’è rispetto. Nel caso di Infinitisogni siamo io e Valter a gestirlo e tutti hanno la stessa visibilità. Fatta la dovuta e sincera precisazione, devo dire che mi ha fatto enormemente piacere vedere il mio libro da te. Non me l’aspettavo. Quindi sono stato e sono piacevolmente sorpreso…
    Non vorrei passare per quel che non sono: arrogante! In molte occasioni ci siamo trovati a parlare e spero di non averti dato questa impressione, perché mi spiacerebbe. Io amo solo i rapporti diretti e sinceri. Con Valter mi trovo a meraviglia perché, oltre a quello, ci prendiamo molto in giro. Io scherzo sempre e su tutto.
    Devo fare una precisazione del libro: Valter si è dimenticato di dire una cosa molto importante… anzi la cosa più importante: i proventi della vendita del libro vanno all’Associazione ONLUS Domenico Marco Verdigi. Il libro ha un fine molto importante e non può essere preso troppo alla leggera. Molti bambini nel mondo dipendono dall’Associazione e, anche se in minima parte, dal mio libro. Ecco spiegate le ragioni del mio attaccamento al libro.
    Ti chiedo nuovamente scusa, se ti sei sentita attaccata. Non volevo. Se non volevo farti sapere come la pensavo, potevo mandare un PVT a Valter per spiegargli le mie ragioni senza dire niente a te… Da questo gesto, spero che apprezzerai la mia franchezza.

  6. liberdiscrivere Says:

    E non manca lo scopo umanitario: Parte dei proventi della vendita del libro andranno all’ Associazione Domenico Marco Verdigi al link  http://www.associazionedomenicomarcoverdigi.org/  Un motivo in più per acquistare il libro!  Valter Giraudo

    L’ha scitto l’ha scritto….e poi  scherzavo anche io…

  7. chopy Says:

     Hai ragione, sono rinco… a stare con Valter mi sto invecchiando… 🙂
    I neuroni non si stanno più dando una mano… non ci posso fare niente!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: