:: Gente di mare, A.J. Griffith-Jones (Creativia, 2017)

unnamedA.J. Griffith-Jones è la vincitrice, con una biografia molto ben documentata del Dr. Cream, del Jack The Ripper Book 2016, premio assegnato dai ripperologi alla annuale convention tenutasi a Londra. Un nome noto quindi nella stretta cerchia di appassionati e cultori delle vicende legate al più famoso e misterioso assassino seriale della Londra vittoriana.
L’autrice inglese tuttavia non scrive solo saggi storici, ma nasconde anche un lato più soft, se vogliamo, che l’ha spinta a scrivere una serie di cozy mystery novel, il classico poliziesco all’inglese, un po’ ispettore Barnaby, un po’ Sherlock Holmes, un po’ Agatha Christie.
In lingua inglese sono già usciti i primi tre romanzi della serie che comprenderà in tutto cinque volumi. Per ora sono disponibili The Villagers, The Seasiders, The Congregation. In italiano è disponibile invece solo il secondo episodio The Seasiders, con il titolo Gente di mare, distribuito da Babelcube, Inc e tradotto da Laura Contrada, gli altri saranno tradotti nei prossimi mesi.
I cozy mystery novel sono romanzi gialli in cui l’umorismo spesso ha un ruolo catartico, spezza insomma la tensione e stempera le sfumature eccessivamente drammatiche o violente che una storia può assumere. Sì ci sono delitti, intrighi, segreti, colpi di scena, twist imprevisti, ma tutto è giocato sempre con leggerezza, anche se spesso non sono dimenticati i risvolti psicologici o gustosi inside joke.
Gente di mare narra una storia ambientata in un’ amena città di mare dell’ Inghilterra del 1960. I due protagonisti Grace e Dick Thomas sono i proprietari della Pensione Sandybank, una pittoresca struttura alberghiera molto amata dai turisti, attratti sia dal panorama che dalla quiete della costa e dal buon cibo. Ma le città di mare, nonostante l’euforia del clima vacanziero, nascondono segreti, e l’ atmosfera di apparente normalità che ci accoglie all’inizio verrà ben presto turbata in un crescendo di misteri e delitti.
Lo stile è leggero, letterario, affatto banale, anche se la semplicità ne determina un tratto distintivo. La scorrevole traduzione aiuta a entrare in una storia di personaggi che nascondono la loro vera identità. Insomma nulla è come sembra in questo bel giallo ricco di colpi di scena e sorprese.
Scritto bene, ben tradotto, insomma da leggere, se amate il genere.

Source: epub inviato dall’autrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: